mercoledì 5 dicembre 2007

Dolce rotolo di natale






Ancora un'altro dolce. Natale per me è quasi sempre dolce. In Francia il dolce natalizio, per eccellenza è la Bûche de Noël, il nostro tronchetto di nalate. Con questo dolce ho voluto unire le due cose, il mascarpone italiano e i marrons glacé francesi. I miei ospiti di domenica scorsa, lo hanno gradito molto per il suo gusto fine e delicato. Intanto, anche con questa ricetta partecipo all'iniziativa di francecav , Aspettando Natale

Ingredienti per 10 persone:
per il biscotto:
4 uova
100 gr. di zucchero
1 sacchetto di vanillina
100 gr.di farina
52 gr. di fecola di patate
per la farcia
300 gr. di mascarpone
30 gr. di zucchero

150 g. di marrons glacé
100 di purea di castagne
per la copertura
1 cucchiaio di cognac
1 cucchiaino di aroma di arancia
30 gr. di meringhe sbriciolate
1/2 tazzina di caffè ristretto
200 gr. di cioccolato a 70% di cacao

Preparate prima il biscotto: riscaldate il forno a 220°.

Lavorate prima i rossi d'uovo, con una frusta elettrica insieme ,allo zucchero , 4 cucchiai d'acqua e la vanillina, fino a renderli spumosi, aggiungete poco per volta la farina e la fecola.Montate i bianchi a neve ed incorporateli al composto precedente. Versate l'impasto sulla placca del forno rivestita di carta forno, livellando bene, infornate per 10 minuti.Tolta dal forno poggiatela su un canovaccio umido.

Intanto, preparate la crema, lavorando bene 250 gr. di mascarpone con il cognac, l'aroma di arancio, sbriciolatevi dentro i marrons glacé e le meringhe.
Sciogliete il purea di castagne con 50 gr. di mascarpone, non ho aggiunto zucchero, perché, la crema di castagne, se comprata in conserva ha già incorporato lo zucchero.
Versate sul biscotto, ancora tiepido, la crema di mascarpone e dopo la crema di castagne. Chiudete, delicatamente,rotolando, aiutandovi con il foglio d'alluminio,dove avrete poggiato il biscotto, prima di farcirlo, anche se si dovesse rompere,mentre fate questa operazione, non è grave, dovrete lasciare il rotolo in frigo fino al giorno dopo per poterlo ricoprire con la cioccolata.
Il giorno dopo, togliete il foglio d'alluminio, e posate il rotolo sul piatto da presentazione. Sciogliete la cioccolata a bagnomaria, versando la 1/2 tazzina di caffè, spalmate subito sul rotolo, lasciate rapprendere in frigo fino al momento di servire.










8 commenti:

Francesca ha detto...

Un dolce franco italiano, quello che ci voleva nella raccolta natalizia. Deve essere buonissimo, complimenti!

Francesca

la tribu' ha detto...

A parte il tronchetto che è bellissimo, complimenti per essere riuscita a linkare nei post, io ancora non cel'ho fatta per poca lucidità mentale..penso..riesci mica a mandarmi una mail con il procedimento passo dopo passo! ti ringrazio infinitamente Elga

Mariluna ha detto...

@la tribu': non riesco a visualizzare il tuo blog, né la tua mail per poterti spiegare come si fà, potresti postare nuovamente?
Mariluna

la tribu' ha detto...

Ciao c'è scritto la Tribù ma sono mamma3 di semi di papavero, ti lascio lo stesso la mail elga.cappellari@tele2.it, grazie e scusa il contrattempo!

koan ha detto...

ciao ciao, sono Fabien (nei commenti non mi lascia mettere l'account che vorrei quindi mi tocca specificartelo)...
Grazie per il commento sul mio blog e complimenti per la ricetta del tronchetto... Se mi permetti, aggiungerei il consiglio di utilizzare i rebbi di una forchetta per "rigare" la copertura al cioccolato in modo da dargli l'effetto della corteccia di un albero.. basta poco, fai scorrere la forchetta leggermente lungo tutto il tronchetto... :))

Comunque mi fai un'invidia per il fatto che stai lì a Parigi: è la mia seconda casa ma ormai ci vado così poco... sigh

Mariluna ha detto...

grazie Fabian per il tuo consiglio, e grazie anche per i complimenti, da te è un incoraggiamento , essendo nuova nuova. Sai, le mie foto non sono perfette e nitide come le tue, l'effetto del tronchetto un po' c'era, ma anziché la forchetta, che giustamente come tu suggerisci é piu' pratica, io ho usato la spatola,, ma...mannaggia le mie foto!!!, non si nota nulla.
Se vieni a Parigi, fammelo sapere.
Mariuluna.

Mariluna ha detto...

@koan, scusa ho scritto Fabian, anziché Fabien, il francese non è il mio forte.

nightfairy ha detto...

Complimenti per il blog!ho letto che sei di Parigi sul profilo, che meraviglia..una città stupenda, e che dolci! :-p

Adoro il rotolo, senza rotolo non é Natale..pensa che la prima persona ad avermelo fatto conoscere é stata la mia insegnante di Francese della scuola media..ci avevìa dato il compito di riprodurre la ricetta a casa!

Si è verificato un errore nel gadget