martedì 29 gennaio 2008

Arancia per due


In una "Epicerie fine" a Parigi, La Grande Epicerie, si possono trovare una selezione di introvabili prodotti provenieti da tutto il mondo. Vado non molto spesso ma quando vado faccio un giro scrupoloso per prendere cio' che mi interessa, sopratutto in fatto di pasticceria e ci passo ore, essendo un negozio molto grande appunto e molto affollato.. tra gli ultimi acquisti mi porto a casa l'olio d'Argan, molto delicato, profumato ma costoso, utilizzabile non solo come prodotto di bellezza ma anche in cucina. L'olio d'Argan alimentare ha un gusto simile alla nocciola ed é di colore miele-giallo-arangio, il suo utilizzo in cucina é consigliato soprattutto a freddo ( per il prezzo alto) per non perdere il suo gusto caratteristico. Eccellente per aromatizzare legumi, insalate e ovviamente tabulé e cuscus, una goccia finale sul pesce grigliato o su verdure , é ottimo per far marinare il formaggio di capra ( fromage de chevre, molto buono in Francia).

L'altro prodotto che ho portato a casa é una boccettina di cristalli di zucchero di colore rosa, aromatizzati allo zenzero, limone verde e petali di rose, assolutamente ottimo da aggiungere sulla frutta fresca, yogurt, ma anche dolci e bevande.La ricetta che vi propongo contiene questi due ingredienti ed é di una semplicità assoluta, poco calorie, vitaminica e dal profumo orientale, afrodisiaco aggiungerei. Simpatico dessert da gustare in due, magari per una cenetta intima a lume di candela...... Si avvicina S.Valentino.



Ingredienti: 1 Grossa arancia non trattata - 2 cucchiai di aceto di mele - 1 cucchiaino di olio d'argan -1 cucchiaino di acqua di fiori d'arancio -pizzico d cannella - 1 cucchiaio di semi di sesamo -1 cucchiaino di zucchero aromatizzato - caramelle per decorare


Tagliare l' arancia a vivo, togliendo la buccia e la parte della pellicina in modo da lasciare solo la polpa dell'arancia. Tagliare a rondelle e sistemarle in un piatto. A parte preparare la vinaigrette emulsionando l'aceto balsamico con l'olio d'argan e l'acqua di fiorni d'arancio. Versare sulle fette di arancia e aggiungere un pizzico di cannella i semi di sesamo leggermente tostati sotto il grill del forno ed infine i cristalli di zucchero.



Par guarnire ho preparato un caramello con zucchero e poca acqua ho aggiunto un cucchiaino di acqua di fiori d'arancio , quando diventa di colore bruno l'ho versato su carta forno, prima che sia completamente solidificato ho staccato dei pezzettini, vedrete che comincerà a filare, e li ho arrotolati, attorcigliati,tirati dandogli delle forme astratte, con questo ho decorato il dessert di arancia.

13 commenti:

Cookie ha detto...

Sempre bello scovare delle novità nei negozietti, a Parigi poi deve essere una vera e propria caccia al tesoro senza fine. Ciao!

Mirtilla ha detto...

Che idea particolare cristallizarli al forno..bravissima.
Mirtilla

Claudia ha detto...

ma, ma, ma...
che meraviglia
sarebbe bellissimo per me accompagnarti in giro per Parigi, prima o poi verrò!
tanti bacetti
Cla

caravaggio ha detto...

sarebbe un negozio adatto a me, per farmi uscire dovrebbero usare la forza! buona la tua ricetta certo non trovando il tipo d'olio bisogna aver il dono di calibrare od annusare come sanno fare solo i grandi cuochi che non assaggiano mai buona giornata

Dolcienonsolo ha detto...

Anch'io voglio andarci...
Ciao Francesca

Mariluna ha detto...

@cookie: infatti mio marito mi perde sempre, lo ritrovo che mi aspetta fuori inc...volato.

@Mirtilla: Carissima,forse non mi sono spegata bene,il caramello lo metto a solidificare sulla carta forno e non in forno, sai che potrebbe essere un'idea?

@Claudia, Marcella e Francesca: Vi aspetto per andarci insiemo cosi'mio marito resterà a casa tranquillo.

mamma3 ha detto...

Mamma mia che meraviglia di posto deve essere dove sei andata a fare acquisti?! penso che potrei impazzire, bacioni Elga

elisabetta ha detto...

L'olio d'argan... non sai da quanto lo vorrei provare. Passo sugli usi estetici (ci vorrebbe ben altro!), mi attira molto di più il suo uso in cucina.

Anonimo ha detto...

hai detto giusto di come si lavora il cus cus ciao

Francesca ha detto...

a fine aprile starò una decina di giorni lì a Parigi, mi dovrai dare un po' di dritte di negozi da esplorare, come questo che citi. Semplici e d'effetto le tue arance, molto romantiche.

Francesca

anicestellato ha detto...

Un negozio del genere, sarebbe per me causa di fallimento, ottima scelta, l'olio d'argan ho avuto il piacere di gustarlo!!

arietta ha detto...

adoro parigi e adoro questi prodotti di nicchia :) posso unirmi al gruppetto che vuole fare la gita fuori porta ? :D

Mariluna ha detto...

@Francesca, Anicestellato, Arietta,-

Finché ci state in casa stretti stretti va bene ho già ospitato 12 parsone, il divertimento é assicurato con pranzo e cena di sicuro.

Si è verificato un errore nel gadget