sabato 29 novembre 2008

Burro al pepe verde e sale nero delle Hawai su tagliolini alle capesante

Burro aromatizzato al pepe verde e al sale nero delle Hawai
Burro aromatizzato originally uploaded by Via delle rose
Ecco il burro versione salato, fatto in casa, con la panna fresca, il procedimento é più lungo ma molto più buono. Nel montare la panna e gli ingredienti insieme il profumo ed il gusto sono molto più accentuati, insomma, chiaramente ci vuole più tempo ma il risultato é senza dubbio migliore.

I miei ingredienti scelti sono proprio per poter condire del pesce nulla togliendo al fatto che spalmato su una fetta di pane é meravigliosamente buono.

E' anche stata l'occasione per condire dei Tagliolini al nero di seppia, da qualche tempo (troppo) nella dispensa , non osavo cucinarli, il nero di seppia mi ha sempre un po' allontanato dall'osare....finalmente con questo burro aromatizzato e delle capesante sono riuscita a mangiare per la prima volta "il nero" che tra l'altro, l'effetto cromatico con il giallo arancio delle capesante é davvero interessante ed invita ad essere gustato.


Burro aromatizzato al pepe verde e sale nero delle Hawai

Burro aromatizzato originally uploaded by Via delle rose

Il burro aromatizzato

500 g. di panna fresca
un cucchiaio di capperi dissalati (almeno per 24 ore)
un cucchaio di pepe verde fresco conservato in salomoia
due cucchiaini di sale nero delle Hawai


In una ciotola mettere la panna ed aggiungere i capperi e il pepe verde e cominciare a montare o con le fruste elettriche o nella planetaria, per quasi mezz'ora fino a raggiungere la consistenza del burro. In questa fase, sia i capperi il pepe verde si mischiano abbastanza bene nella crema sprigionando tutto il loro profumo e gusto al burro. Aggiungete solo alla fine il sale nero, amalgamandolo al burro morbido con un cucchiaio di legno.Prelevare il burro con le mani strizzarlo e disporlo in un vasetto per dargli la forma che preverite. Conservare in frigo per una settimana.
Taglierini al nero di seppia con capesanteal burro aromatizzato
Tagliolini al nero di seppia originally uploaded by Via delle rose

Per i tagliolini al nero di seppia:

per 2 persone:

200 g. di tagliolini o altro formato di pasta al nero di seppia

200 g. di capesante con il loro corallo, freschissime o anche surgelate

50 g. di burro aromatizzato

un dito di vino bianco secco

Lavare bene sotto l'acqua fredda le capasante. In una padella far sciogliere il burro e mettere le capesante facendole leggermente cuocere nel burro, molto lentamente e per pochi minuti, giusto per farli insaporire, sfumate con il vino bianco. Far cuocere la pasta in acqua salata e scolarla al dente lasciando da parte un po' d'acqua di cottura. Versare la pasta nella padella e lasciare mantecare aggiungendo un po' di acqua calda. Per renderla ancora più delicata, aggiungete della panna fresca e qualche granello di sale nero.


En français, s'il vous plait


Beurre aromatisé au poivre vert et au sel noire d'Hawai
Burro aromatizzato al pepe verde e sale nero delle Hawai
Burro aromatizzato originally uploaded by Via delle rose


Ingredients:
500 g. de créme fraïche
2 c. à s. de câpres déssalées
2 c. à s. de poivre vert en samoure
2 c. à c. de sel noire
5 cl. de vin blanc



Dans un bol mettre la crème épaisse et ajouter les câpres et le poivre vert et commencer à monter pour obtenir, après quelche minutes la consistence du beurre. Ajouter à la fin, le sel noir , mélangez-le au beurre mou avec une spatule.Prélevez le beurre et l 'égoutter bien, placez-le dans un pot en lui donnant la forme que vous préféréz. Conserver dans le réfrigérateur pour une semaine.

Tagliolini al nero di seppia con capesante aromatizzati al burro
Tagliolini al nero di seppia originally uploaded by Via delle rose

Pour les pâtes "Tagliolini"au noire de seché et au S.Jacques

pour 2 personnes:
200 g. de pâtes Tagliolini au noire de seiche
200 g. de S.Jacques avec coral
50 g. de beurre aromatisé
sel

Bien rincer sous l'eau froide les S.Jacques. Dans une poêle faire fondre le beurre et mettre les Saint-Jacques , faire cuire très lentement pendant quelques minutes, glacer avec le vin blanc. Cuire les pâtes dans de l'eau salée et égouttées "al dente". Verser les pâtes dans la poêle avec les S.jacques et faite-le sauter à feu vif, ajoutant quelques cuilléres d'eau chaude. Pour rendre le plat encore plus délicieux, ajouter de la crème fraîche et quelques grains de sel noir. Servez aussitôt.




mercoledì 26 novembre 2008

Tiramisù al cioccolato con amarene

Tiramisù al cioccolato e amarena



Qualche giorno fà, da una amica, ho mangiato un mon chéri, dolcetto famosissimo,con la giliegia ed il liquore dentro, ne sono certa, tutti lo conoscete. Era una vita che non ne mangiavo uno e chissà perché, quel gusto di cioccolato e amarena mi sono rimasti in bocca e nella mente per un bel po'. Ho immaginato , anzi sognato, mi capita di addormentarmi e pensare quale sarà la mia prossima gourmandise, per cui ho proprio sognato ,realizzare un dolce che potesse avere dentro questi ingredienti, adatti, a mio parare, ad un dessert natalizio e avvicinandosi la scadenza del concorso Sapori di Sfida 2- I dolci di natale -su GialloZafferano, mi sembrava adatta l'idea per dare il mio contributo.
Ecco che, qualcuno ha letto nel mio sogno e scopro la "mia idea" (quasi) su di una rivista francese, edizione speciale inverno 2008 di cucina "Saveurs" , non so' se nelle edicole italiane é presente questa rivista , se vi capita l'occasione compratel!!! . Dunque, ritornando al dessert da me immaginato, trovo un tiramisu' al cioccolato ed amarene...:o)...che manca dalla mia Raccolta di Tiramisù, come non potevo cogliere la palla al balzo per farlo e farvelo conoscere???? che poi ,finalmente é il mio principale desiderio.

Sostanzialmente la ricetta é identica , l'autrice ha usato delle amarene sciroppate già pronte e dei biscotti alla cannella - gli speculoos-, la mia nota personale é stata di preparare le amarene sciroppate io stessa e al posto degli speculoos ho messo i biscotti rosa di Reims, niente di eccezionale, il tutto ha poi dato questo risultato.

Tiramisù al cioccolato e amarena

Tiramisù al cioccolato e amarene originally uploaded by Via delle rose

Tiramisu' al cioccolato e amarene

Per 6 persone:

18 biscotti rosa di Reims

400 g. di mascarpone

100 g. di zucchero

40 g. di panna fresca

30 g. di zucchero a velo

150 g. di cioccolato nero extra

2 cucchiai di Rhum

4 rossi d'uovo freschissimi

Per le amarene sciroppate

300 di amarene snocciolate surgelate

30 g. cassonade, zucchero di canna grezzo molto profumato, quasi speziato

2 cucchiai di acqua

Per preparare le amarene sciroppate mettere lo zucchero grezzo in un pentolino con due cucchiai d'acqua, a fuoco molto dolce, sciogliere bene e mettere le ciliegie amarene mescolandole nello sciroppo. Lasciare cuorece per 10 minuti senza caramellare. Spegnere il fuoco e filtrare, separando le ciliegie dallo sciroppo, aggiungere il rhum, che servirà per bagnare i biscotti. Tenere da parte le amarene.


Preparate il tiramisù , ricordandovi di mettere la panna in congelatore lasciandola circa 5 minuti, deve essere molto fredda quando andrete a montarla.

Fate fondere il cioccolato con un cucchiao d'acqua a fuoco dolce.

Montare i tuorli d'uovo con lo zucchero, versare il cioccolato fuso e mescolare velocemente con un cucchiaio di legno, aggiungere il mascarpone e mescolare. Montare la panna con lo zucchero a velo e mescolare delicatamente alla crema cioccolato-mascarpone.

Bagnare un biscotto nello sciroppo di amarena-rhum e sbriciolarlo nel primo bicchiere, aggiungere un cucchiaio di crema al cioccolato, qualche amarena sciroppata, procedere con altri due biscotti alternati a crema-amarene e terminare con la crema, qualche amarena e briciole di biscotto, questa volta non imbevuto di sciroppo. Preparare gli altri bicchierini allo stesso modo e conservare in frigo almeno un'ora prima di servire.

En français, s'il vous plait

Tiramisù au Chocolat et amarena

Tiramisù al cioccolato e amarena

Tiramisù al cioccolato e amarene originally uploaded by Via delle rose

Recette prise dans le magazine " Saveurs" Hors-série n°4 -Hiver 2008- avec quelques petites differences : Biscuits de Reims, à la place de speculoos et sirop d' amarena fait par moi même à la place d'un bocal de cerises -

Pour 6 personnes:

18 biscuits rose de Reims

400 g. de mascarpone

100 g. de sucre en poudre

40 cl. de créme liquide

30 g. de sucre glace

150 g. de chocolat noir

2 c. à s. de rhum

4 jaunes d'oeufs

Pour le sirop d'amarena:

300 g. de cerises griottes dénoyautées surgelée (Picard)

30 g. de cassonade cuivrée

2 c. à s. d'eau

Pour préparer les cerises au sirop de sucre, dans une poêle avec deux cuillerées à soupe d'eau, à feu très doux, bien dissoudre la cassonade , mettre les cerises ancor surgelée, mélangéz bien dans le sirop. Laissez cuire pendant 10 minutes sans caramélliser. Éteignez le feu , avec un chinoise, filtré, pour séparer le sirop des cerises, rajoutez le rhum qui servirà, en suite, pour imbiber les biscuits. Réservez les cerises.

Placez la créme liquide au congélateur pendant 5 minutes avant de commencer la préparation du dessert.

Faire fondre le chocolat avec une cuillerée à soupe d'eau, à feu doux.

Fouettez les jaunes d'oeufs avec le sucre en poudre., versez le chocolat chaud dessus et mélangez. Ajoutez le mascarpone et mélangez à nouveau.

Montez la créme et le sucre glace en chantilly, incorporez délicatement au mélange précédent.

Imbibez un biscuit dans le sirop sucre-rhum et écrasez-le, avec vos doits, dans un joli verre, déposez un c.à s. de créme au chocolat, quelques cerises , et à nouveau du biscuit, de la créme e terminez par 2 cerises amarena et quelques brisures des biscuits.

Réservez au frigo, 1 h avant de deguster.

Tiramisù al cioccolato e amarena

Tiramisù al cioccolato e amarene originally uploaded by Via delle rose

lunedì 24 novembre 2008

Il mio "tea time"

English Breakfast tea: Pancakes
Tea time Pancakes originally uploaded by Via delle rose
Da piccolissima ho incominciato ad apprezzare il thé, era l'early grey, che bevevo con una fettina di limone e tanti biscotti plasmon dentro, quanto mi piaceva!!!! Era la mia prima colazione. Non amavo il latte , non volevo l'orzo e l'unica bevanda calda che mi dava piacere era proprio il thé. Ho smesso da più grandicella, quando l'ho sostituito con il cappuccino, ma il thé resta sempre la mia bevanda preferita del pomeriggio, della sera e sopratutto della convivialità. L'abitudine, oramai, da anni, di prendere il thé, al riestro a casa, nel pomeriggio, l'estate per rinfrescarmi bevendo un thé alla menta o al bergamotto, in inverno per riscaldarmi, rilassarmi finalmente, con il calore di un thé al caramello, alla vaniglia, alla liquirizia, ma anche un semplice thé bianco dal gusto molto delicato , con una nota di gelsomino.
English Breakfast tea: Pancakes
Tea time Pancakes originally uploaded by Via delle rose

Solitamente la domenica pomeriggio, io e mio marito, rilassati ad una piacevole lettura, ci prendiamo una tazza fumante di thé inglese , in questo caso, un English breakfast classic, una miscela di thé nero di Ceylan dal gusto molto pronunciato, un thé ricco di teina, molto adatto alla prima colazione addolcito con una lacrima di latte. Non mancano mai i dolcetti di accompagnamento, anche perché io amo bere il thé senza zucchero, adoro mangiare degli scones spalmati di burro ai semi di papavero e dei pancakes allo yogurt profumati alla vaniglia con del miele di girasole. Alcune volte alzandoci tardi, la nostra prima colazione diventa un vero e proprio brunch dove non mancano i panini caldi e dei toast con fette di salmone affumicato, formaggio brie ,che adoro particolarmente.
English Breakfast tea: Pancakes
Tea time Pancakes originally uploaded by Via delle rose

Le foto sono scattate in due momenti diversi della giornata una al mattino per la prima colazione l'altra al pomeriggio per l'appuntamento delle 5,00. ( La verità é che avevo qualche difficoltà a scegliere le foto da mostrarvi per cui ho scelto i due momenti, simili ma con diverse sfumature)

Partecipo con questa ricetta alla bellissima iniziativa di Twostella Afternoon tea award

English Breakfast Tea: Pancakes

Tea time Pancakes originally uploaded by Via delle rose

Pancakes allo yogurt

2 uova
2 yogurt
150 g. di farina
1/2 bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale
1 bustina di zucchero vanigliato
burro.

Mescolare tutti gli ingredienti insieme, con un cucchiaio di legno, rendendo l'impasto morbido e omogeneo.
Cuocere sul gas non troppo forte, in una pentolina piccola, spennalarla di burro fuso, versare un cucchiaio di pasta per formare una piccola crepe, appena si formano delle piccole bolle sulla superficie, girarla dall'altra parte e cuocere per un minuto. Proseguire con il resto della pasta per circa 16 piccoli pancakes. Servire caldi con delo sciroppo d'acero o con del miele o anche con del cioccolato fuso.

English Breakfast Tea:Pancakes

Tea time Pancakes originally uploaded by Via delle rose

En français, s'il vous plait.
Pancakes au yaourt

Pour 16 pancakes
2 oeufs
150 g. de farine
2 yaourts
une pincée de sel
un sachet de sucre vanillé
un demi sachet de levure chimique

Melangez tous les ingrédients dans un bol avec une cuillére en bois, mettre du beurre dans une poêle versez un peu de pâte pour former une petite galette, attendre que des petites bulles vont se former à la surface et retournez-la , la faire cuire un minute. Servir les pancakes avec du sirop d'erable, du miele ou, encore mieux avec du chocolat noir fondu.

English Breakfast tea: Pancakes

Tea time Pancakes originally uploaded by Via delle rose

domenica 23 novembre 2008

Il Burro: burro ai semi di papavero e alla scorza d'arancia.

Burro aromatizzato all'arancia con semi di papavero
Burro aromatizzato originally uploaded by Via delle rose
Purtroppo si, il burro mi piace molto , non lo uso spesso in cucina ma l' adoro spalmato sul pane, certe volte ,chissà perché, me ne mangerei a chili, sarà l'astinenza alle cose caloriche che mi concedo molto poco spesso, ma capita, in certi periodo come questi prima delle prossime feste.


Il burro é un'alimento naturale, impossibile farne a meno, anzi, direi essenziale in certe preparazioni, come la besciamella, il riso al latte ,per mantecare il risotto, la pasta sfoglia, i biscottini deliziosi alla frolla, le torte mobidose, le briosce, i croissants e tantissime altre preparazioni. Proprio non ci si puo' completamente privare del burro. Spalmato su una fetta di pane tostata, al mattino , é un 'opera d'arte di gusto, d'aroma, di carica per affrontare la giornata soprattutto in questo periodo dell'anno di fredde giornate
Burro aromatizzato all'arancia con semi di papavero

Burro aromatizzato originally uploaded by Via delle rose
Ho scoperto un sito francese espressamente dedicato al burro "le blog du beurre" ,andate a darci un'occhiata, troverete delle ricette ,decisamente tentatrici e delle iniziative a proposito. Ultimamente si sta rivalutando l'uso del burro aromatizzandolo, con note salate e dolci. L'operazione é semplicissima, sia che lo si voglia preparare in casa montando e rimontando, per circa mezz'ora, della panna fresca, con l'aggiunta degli ingredienti di cui si vuole rendere il profumo al burro , sia lasciando del burro di ottima qualità, a temperatura ambiente per mezzora, lavorandolo con le spezie varie o con delle erbe aromatiche. Eccovi un esempio molto semplice, d'effetto e vi garantisco golosissimo.

Burro aromatizzato all'arancia con semi di papavero
Burro aromatizzato originally uploaded by Via delle rose

Per 100 g. di burro morbido , due cucchiaini di scorza d'arancia bio grattuggiata, un cucchiaino di semi di papavero e se volete due cucchiaini di zucchero a velo.


Dopo aver lasciato un panetto di burro a temperatura ambiente per circa mezz'ora, lavoratelo con una forchetta, aggiungendo la buccia d'arancia ed i semi di papavero, fino ad amalgamarli bene rendendolo omogeneo, morbido e spumoso. Conservarlo in una ciotolina pulita in frigo per mezzora e gustarlo con delle fette di pane tostate. Se non lo consumate tutto , puo' essere usato per fare dolcetti, torte ,crostate.

Nota: Se volete divertirvi a leggere di me " in privato" sul Blog di cucina c'e una mia intervista, e colgo l'occasione per ringraziare tutto lo staff e Mirtilla in particolare per avermela proposta. Grazie

En français, s'il vous plait.

Beurre au zeste d'orange et grains de pavot bleu

Burro aromatizzato all'arancia con semi di papavero

Burro aromatizzato originally uploaded by Via delle rose

J'ai eu l'idee de faire cette recette trés simple après avoir lu une brochure dans le magazine "Saveurs" du mois de novembre, qui propose le beurre comme inspiration culinaire de l'automne/hiver 2008, de La Grande Cuisine pour tous. De nombreuses initiatives gourmandes et pedagogiques seront présentes sur toute la France, qui permettront de découvrir de bon produits et les secrets des grandes chef. Le beurre sera le partenaire de cette initiative. Rendez-vous sur le site officiel du beurre " www.leblogdubeurre.com "
Burro aromatizzato all'arancia con semi di papavero

Burro aromatizzato originally uploaded by Via delle rose


100 g. de beurre de trés bonne qualitè - 2 c. à c. de zeste d'une orange bio, 1 c. à c. de grains de pavot blue, 2 c. à c. de sucre glace selon votre gout.

Gardez le beurre à température ambiente pour une demie heure avant de le malaxer avec le zeste d'orange , les grains de pavot et eventuellement le sucre. Malaxez bien le beurre avec une fourchette en créme mousseuse. Le conserver dans un verre couvert d'un film alimentaire au réfrigerateur pendant une demie heure avant de le deguster avec une tranche de pain grillé.




giovedì 20 novembre 2008

Polentina di farina di riso con castagne,cavoletti e guanciale affumicato.

Polentina con farina di riso,castagne,cavolini e guancile affumicato
Polentina alla farina di riso originally uploaded by Via delle rose
Ho mangiato per la prima volta le castagne, come contorno ad un piatto salato, proprio qui in Francia, da mia suocera, con il cappone, tipico piatto Natalizio. Erano squisite, da allora fanno parte del menu' festivo anche sulla mia tavola. Aspettando il natale, nel frattempo, qualche sera fà, ho ideato una polentina con la farina di riso, delicata, quasi dolce e vellutata e trovandomi in casa castagne già cotte e cavoletti di bruxelles é partita la fantasia ed ho ottenuto questo simpatico risultato.


Ingredienti:
400 g. d'acqua
100 g. di castagne
6 cucchiai di farina di riso
200 g. di cavoletti di bruxelles
una fetta di guanciale affumicato spessa mezzo cm.
4 cucchiai di panna acida (io ho utilizzato la créme freche)
olio evo - sale - pepe

Sbollentare i cavoletti in una pentola con acqua salata per 10 minuti, scolare. In una padella metere un poco d'olio evo e il guanciale a pezzetti e soffriggere per qualche minuto, aggiungere i cavoletti e insaporire per 10 minuti, aggiungendo sale se necessario. Versare la panna mescolare bene e spegnere il gas.
Intanto,mettere a bollire l'acqua in un pentolino, al bollore aggiungere del sale e le castagne già sbucciate, lasciare cuocere ,dolcemente, per 20 minuti, fin tanto che le castagne siano cotte ma al dente.
Togliere le castagne dall'acqua e metterele nella padella insieme ai cavoletti, mescolare. Nella stessa acqua di cottura delle castagne , in leggera ebollizione, versare la farina di riso e mescolare velocemente, per evitare i grumi, altrimenti, mixate con il minipimer e continuate la cottura ,dolcissimamente, per 10 minuti, mescolando spesso, aggiustate di sale e pepe. Caldissima versatela sui piatti di portata e servitela con la salsina dei cavoletti e castagne ed un filino d'olio evo farà il piacere di una deliziosa cenetta.


En français, s'il vous plait

Petite polenta à la farine riz aux châtaignes, petit choux de Bruxelles et lardon fumé.


Polentina con farina di riso,castagne,cavoletti e guanciale affumicato
Polentina alla farina di riso originally uploaded by Via delle rose


Ingrédients:


400 g. d'eau- 6 c.à s. de farine de riz - 100 g. de Châtaignes - 200 g. des chox de Bruxelles - une tranche de lard fume' d'une demie cm.d'epaisseur - 4 c. à s. de créme liquide - huile d'olive extra- sel e poivre du moulin -



Blanchir les petits choux de Bruxelles à l'eau bouillante salée, pendant 10 minutes, les égoutter. Dans une poêle faire cuire à feu vif le lardon en petits morceaux, laisser mijoter quelques minutes, ajouter les choux ,melanger bien les saveurs avec la créme liquide, sel et poivre, baisser au minimum le feu pour garder la sauce au chaud. Pendant ce temps, dans une casserole, porter le 400 g. d'eau en ébullition , ajouter du sel et les marrons dejà épluchés, faire cuire doucement, pendant 20 minutes, jusqu'à ce que les châtaignes sont cuites "al dente". Egouter les châtaignes et dans la même eau, à feu trés doux, verser en pluie la farine de riz, melanger rapidement avec une cuillere en bois, pour éviter les grumeaux. Poursuivre la cuisson, à feu doux, pendant 10 minutes, en remuant souvent. Servir ,cette petite polenta, trés chaude, sur un assiette avec la sauce aux châtaignes et aux choux, assaisonné d'un filet d'huile d'olive extra.


Polentina di farina di riso con castagne,cavoletti e guanciale
Polentina alla farina di riso originally uploaded by Via delle rose

martedì 18 novembre 2008

Rotolo morbido con composta di mele e arance candite.

Rotolo con composta di mele e arance candite


La composta di mele é deliziosa, é molto buona mangiata semplicemente cosi' a cucchiaiate, é molto buona nello yogurt, é anche molto buona per farcire crostate, é molto buona utilizzata nella pasta sfoglia a fagottino,i famosi dolci del mattino, "chaussons aux pommes".Il rotolo alle mele nasce proprio dopo aver fatto una buona composta con delle mele Pink lady.

Partiamo dal principio pero'.Alla festa scolastica di fine anno, di mio figlio Alex, c'erano una grande varietà di dolci, di tutte le specie, cioccolatose, cremose, torte allo yogurt, genoise farcite,crostate di mele, petit fours, fra i tanti buonissimi e ben presentati, quello che ha attirato in assoluto la mia vista é stato un dolce arrotolato alla nutella. Io non sono pazza per la nutella, almeno in questi ultimi periodi, (sono cresciuta forse???) insomma, non sapendo resistere alla mia avida curiosità, ho preso una porzione. La vista di quel rotolo morbido,tipo pan di spagna, gonfio, quasi spugnoso, come una briosce, mi aveva talmente colpito che dovevo assaggiarlo anche con la nutella, per "copiarlo"... :P) tentare di copiarlo, non conoscendo l'autrice di quel deliziosissimo rotolo e vergognosa di domandare a mamme, non ancora a me familiari, ho dovuto, con la mente fotografarlo e fissaremene il gusto al palato il più possibile.

Martedi' scorso, preparando la composta di mele con le arance candite di Lori, fatte qualche settimana fà, anzi forse un mese fà, mi dà voglia di avvolgerla in quel morbido biscotto che ricordo come se fosse ieri. Finalmente mi decido a tentare l'impresa. Non credo di esserci riuscita perfettamente, dopo due impasti "sbagliati" il terzo tentativo mi sembra leggermente simile, ma non mi do' per vinta o ci riesco ritentando ancora e ancora o vado disperatamente alla ricerca dell'autrice o dell'autore, nessuno li' a scuola sapeva darmi indicazioni di chi l'avesse fatto, ma ci sarà prima o poi un'altra festa e sarà il momento di armarmi con un megafono finché non trovo la ricetta giusta.

Rotolo con composta di mele e arance candite

Per il biscotto:
4 uova
100 g. di zucchero a velo
3 cucchiai di latte
la punta di un cucchiaino di lievito per dolci
2 cucchiaini di zenzero in polvere
110 g. di farina
10 g. di fecola
un pizzico di sale per montare i bianchi d'uovo

per la composta di mele
4 mele Pink lady o altre se preferite
4 fette di arance candite
2 cucchiai di zucchero a velo
un cucchiaino di cannella
20 g. di burro

Per le arance candite ho eseguito la ricetta di Lory che troverete
qui, volendo fare prima potrete comprare delle arance candite già pronte, ma io vi consiglio di provare la ricetta ,sono deliziose.
Arance caramellate
Per la composta di mele ho lavato e asciugato le mele,tagliate a fettine sottili e le ho messe in una padella antiaderente con il burro e lo zucchero a velo e la cannella.Le ho fatte cuocere lentamente per 15 minuti. Le ho fatte raffreddare e le ho mixate insieme alle fette di arance.

Per il biscotto, in due ciotole differenti ho separato i tuorli d'uovo dai bianchi, ho sbattuto con le fruste eletriche i tuorli con lo zucchero a velo per 10 minuti, devono diventare spumosi. Ho mescolato la farina con la fecola aggiungendo il mezzo cucchiaino di lievito e lo zenzero e dopo av erla setacciata ,ho cominciato ad aggiugerela, progressivamente alle uova spumose, alternando con i cucchiai di latte,fino ad amalgamare bene tutta la miscela ed ottenere un composto omogeneo,liscio . Ho aggiunto a questo punto, con la frusta a mano i bianchi d'uovo montati a neve fermissima con un pizzico di sale, in precedenza. Ho preparato la teglia rettangolare e coperta del foglio forno ho lversato l'impasto livellandolo bene. Passato in forno preriscaldato a 180°c. per 12/15. Nel frattempo ho inumidito uno strofinaccio e l'ho messo sul piano di lavoro preparando un'altro foglio di carta forno della stessa forma rettangolare del biscotto. Spento il forno ho poggiato il biscotto senza togliere la carta, sul panno umido, ho messo l'altro foglio sopra il biscotto ed ho rotolato tutto insieme per qualche secondo. Dopo di ché ho sdrotolato e fatto raffeddare su una griglia.
Completamente freddo ho farcito il biscotto con la composta di mele e l'ho ben chiuso in carta d'alluminio e messo in frigo per almeno due ore prima di tagliarlo a fette e servire con polvere di zucchero e cannella.

En français, s'il vous pait


Gâteau roulé à la compote de pommes et à l'oranges confites

Rotolo con composta di mele e arance candite


Pour la génoise:4 oeufs-100 g. de farine-20 g. de fecule de pomme de terre-100 g. de sucre glace-1 pincée de sel-3/4 c. à s. de lait - 1 c.à c. de gingembre en poudre- la pointe d'une c.à c. de levure chimique.


Pour la compote de pommes -4 pomme Pink lady-2 c.à s. de sucre glace-1 c. à c. de cannelle en poudre-20 g. de buerre.

My creation


Pour les oranges confites: -4 oranges Bio - 1 k. de sucre - 1,5 lt. d'eau

Pour les oranges confites: coupez les oranges, aprés les avoir lavées et enlevées les pépins, en tranche d' un demie cm. épaisseur. Dans une large casserole preparez le caramel avec le sucre et l'eau, faire dissoudre le sucre sans caraméliser, ajoutez les tranches d'oranges et laissez cuire pandant 45/50 minutes, la peu des oranges doit croquer sous les dents. Retirez les oranges dans le sirop et mettez-les dans un vase à fermeture hermétique, continuez la cuisson du caramel jusqu'à ce que le sirop soit bien doré et fluide.

Preparez la compote des pommes, aprés les avoir coupeée en tranche trés fines, dans une casserole, faite fondre le buerre, ajoutez les pommes et le sucre et la cannelle, cuire pour 15 minutes. Laissez refoidir et mixez les pommes avec les tranches d'oranges confites ensamble. Reservez au frigo.

Pour le biscuit: Separez les jaunes des blancs d'oeufs. Fouettez les jaunes avec le sucre jusqu'à obtention d'un mélange blanc et mousseux. Mélangez la farine avec la fecule, la levure et la poudre de gingembre, ajoutez la, progressivement aux oeufs-sucre, ansi que le lait, pour obtenir une créme trés lisse.Dans un autre bol, mettez une pincée de sel dans les blanc d'oeufs et montez-les en neige ferme. Incorporez-les en deux fois à la préparation oeufs-sucre-farine. Versez la pâte sur une plaque rectangulaire tapissée d'un papier sulfurisé. Faite cuire au four 12/15 minutes. Demoulez la plaque de la génoise sur un torchon humide, couvrez la génoise avec une autre feuille de papier sulfurisé et enrouler le biscuit, le papier et le torchon. Laissez 5 secondes, puis déroulez.Laissez refroidir le biscuit sur une grille aprés avoir décollé le papier dessous.

Dés que le biscuit a refroidi, étalez la compote des pomme, roulez le gâteau. Enveloppez dans un film alimentaire en serrant bien et laissez reposer au réfrigérateur pandant au moins 1 heure. Servir le gâteau en tranche poulverisées de sucre glace e de cannelle.


Rotolo con composta di mele e arance candite


domenica 16 novembre 2008

Un anno che....

My creation
Scones originally uploaded by via delle rose

.......................sono a scrivere di me.

Non me lo aspettavo proprio di potermi raccontare cosi' sinceramente e appassionatamente.

Sono apparsa in rete su queste pagine per la prima volta, già un anno fà,inesperta, timida, introversa, insicura, , dove ho messo la mia creatività, il mio entusiasmo e molte altre cose della mia vita, ma sopratutto dove ho trasmesso il mio cuore, la mia passione esagerata a volte, per la cucina, per i profumi ed i sapori che circolano nell'aria in ogni istante e che mi entrano dentro e mi portano a far lavorare la fantasia e le mani su un piano infarinato. Due anni prima di cominciare quest'avventura curiosavo blog, dapprincipio solo francesi, per caso un giorno, cercando ricette, digitando il nome," Cucina" mi appare per la prima volta un blog...leggo, un titolo, una ricetta, una storia, guardo con interesse le foto e mi conquista e da quelle pagine continua la mia scoperta.

Mi rendo conto dopo poco tempo, che chi scrive queste pagine virtuali, sono persone semplici, normalissime che buttano giu' idee e creatività culinarie, cosa per me molto attraente e da quel momento immagino di poter essere protagonista allo stesso modo. Ho sempre voluto scrivere, scrivevo già prima, in vari momenti della giornata, a casa rilassata sul divano o anche in macchina al semaforo,in attesa davanti alla scuola, oppure nella Metro, o in attesa dal dottore, tutto cio' che mi passava per la mente ,sempre con riferimento ai profumi che sentivo sprigionarsi nell'aria. Una voglia irresistibile di realizzare piatti per stupire e piacere a chi li avrebbe gustati, divorati. I miei fogli erano sparsi quà e là e molte volte accantonati senza riuscire più a trovarli, ricette strappate da giornali messe in cartelline confusamente. L'idea di crearmi il mio spazio virtuale dove inserire tutto cio' mi stuzzicava molto, ma....incapace di usare il Pc come dovuto, inesperta in assoluto di informatica e sopratutto inutile fare scatti ai miei piatti, una vera frana, forse suona meglio - imbranata-

La prima settimana di un'anno fà , finalmente l'adsl a casa, internet entra nella vita quotidiana, mentre prima era solo un sbirciatina furtiva al lavoro. E' da quel momento ci provo, apro, inaspettatamente e con grande sorpresa per me questo blog di Via delle Rose ,il primo commento da lei, Elisabetta, mi fà capire che esisto, quasi mi volevo nascondere, tanta la mia timidezza, ma poi saranno proprio i commenti che mi stimolano, le foto che finalmente riesco a fare discrete provando un piacere dell'animo a fare scatti, le ricette che diventano memoria, visibili a tutti quelli che mi seguono con affetto, alle amiche che ho e che non pensavo fosse mai possibile incontrare, come Elga di Semi di papavero e Elvira, di Un filo d'erba Cipollina e di tante altre che spero con tutto il mio cuore di poter continuare a condividere insieme ancora per molto tempo questa magia.
Siete state tante a seguirmi fin'ora, non sto li' a contare, mi basta quelle che leggo con immenso piacere tutti i giorni. Vi ringrazio fortissimo per la vostra presenza ,ringrazio chi mi attribuisce dei premi, so' che lo fate veramente con il cuore, ringrazio anche tutti quelli che passano senza lasciare segno, in silenzio.

Per i premi grazie a: Elena, con la sua Montagna incantata ,Arancionissima ,Onde99 con il suo Omin di pampepato ,Castagna e Albicocca, con il loro blog Noci moscate , Bravo Cook , Manu e Silvia, Nini di Dolci profumi , Romy con Chez Moi e tutti gli altri che forse dimentico e me ne dispiace molto.

Grazie a Giulia, meglio conosciuta come Bocetta, per il carinissimo disegno, che mi rappresenta credo,abbastanza bene; quando le ho chiesto di crearmi una header, neanche un giorno ed era già li' pronta e con quanche piccolissimo ritocco l'ho inserita giusto oggi per festeggiare l'inizio del nuovo anno.

Regalo questo post a Lo perché possa esserle utile per il suo lavoro, perché la stimo molto, perché amo i suoi racconti. Grazie Lo.
Scones
Scones originally uploaded by via delle rose

Scones

Ingredienti: 225 g di farina,50 g di burro,5 cucchiai di zucchero,5 cucchiai di latte,1 uovo, mezzo pacchetto di lievito per dolci,un pizzico di sale, un bicchiere o un copapasta, un rosso d'uovo + poco latte.

Sbattere l'uovo in un recipiente, preparare la farina su una spianatoia, aggiungere un pizzico di sale, tagliare il burro a pezzetti piccoli e aggiungerli alla farina, mescolare bene con la punta delle dita, aggiungere lo zucchero e l'uovo continuando a mesescolare con le mani, raccogliendo bene la farina sui lati, aggiungere progressivamente il latte per ottenere una pasta morbida e soda. Infarinare il piano di lavoro e stendere la pasta di uno spessore di 2 cm.e mezzo circa. Tagliare gli scones con un bicchiere o un copapasta mettendoli sulla placca del forno con l'apposito foglio, abbastanza distanti uno dall'altro. Con il rosso d'uovo e poco latte spennellare gli scones prima di mettere in forno per 15 minuti preriscaldato a 200°c. Fare raffreddare gli scones su una griglia prima di servirli.

En Franças, s'il vous plait

compliblog- scones
Scones originally uploaded by via delle rose

Il y à déjà un an que j'ecris sur moi, sur mes recettes et ma passion pour la cuisine.Quant j'ai décidé d 'ouvrir ce blog, j'etait complètement incapable de comprendre ce que deviendrait ces pages: "un'agenda de mes souvenirs culinaires". Jusqu'à present, j'ai posté mes billets en italien,ma langue maternelle, evidemment, pour me sentir plus proches de mon pays, car mes compétences linguistiques dans l'ecriture française sont loin d'être parfaite. Aujourd'hui, je suis prête à me "convertir" à la langue qui fait partie de ma vie quotidienne,d'autant plus, aprés avoir reçu des invitations des bloggeuses pour écrire en français; j'ai commencé cette nouvelle année, en vous donnant la traduction des mes recettes. J'espère que nous partagerons ensemble,nos gourmandises et notre enthousiasme culinaire.



Scones
Scones originally uploaded by via delle rose
SCONES

Ingrédients pour une dizaine de scones:225 g. de farine -50 g. de beurre -5 c.à s. de sucre en poudre -5 c.à s. de lait - 1 oeuf - 1/2 paquet de levure - un jaune d'oeuf + un c.à.s. de lait.- 1 verre ou 1 emporte pièce - une pincée de sel.

Casser l'oeuf et le battre en omelette, verser la farine et le sel sur la table, couper le beurre en morceaux et l'ajouter à la farine, mélanger avec les doigts la farine et le beurre,ajouter le sucre et l'oeuf et continuer de malaxer.Ajouter progressivement le lait pour obtenir une pâte souple mais ferme.Fariner la table et étaler la pâte au rouleau sur une épaisseur de 2 cm 1/2 environ (3 cm maximum).Découper des ronds avec un verre ou un emporte pièce.Placer les scones sur la plaque du four recouvert d'une feuille de papier sulfurisée.Badigeonner les scones avec le jaune d'oeuf et le lait.Faire cuire une quinzaine de minutes dans un four pré-chauffé à 200 degré.Faire refroidir les scones en les plaçant sur une grille, puis les disposer dans une assiette de présentation.

My creation

Scones originally uploaded by via delle rose


giovedì 13 novembre 2008

Biscottini con farina di ceci, cocco e arancia

Biscottini con farina di ceci, cocco e arancia

Biscottini di farina di ceci originally uploaded by via delle rose

Quando ho letto la ricetta qui, me ne sono subito innamorata e l'ho fatta. Sono buonissimi, inaspettatamente deliziosi, un po' delicata l'esecuzione ma ne vale veramente la pena e per questo, senza aggiungere altro ve li propongo. Pochissime variazioni dalla ricetta originale che posto esattamente come l'ho trovata con le mie modifiche(pinoli al posto delle nocciole) in parentesi, credo, cmp, che non ne abbiano determinato la differenza.
Farina di ceci tostata

farina di ceci originally uploaded by via delle rose

Per 32 biscottini:

275 gr. di farina di ceci

140 gr. di olio di semi di girasole ( 120 g. di olio di semi di girasole)

100 gr. di acqua

20 gr. di farina di cocco

20 gr. di nocciole ( 20 gr. di pinoli)

150 gr. di zucchero integrale (100 gr. di zucchero di canna)

1 gr. di cannella

la buccia di mezza arancia ( un cucchiaino di polvere d'arancia)

Procedimento:

Scaldare il forno a 180°c.. Versare la farina di ceci in una padella e tostarla a fuoco lento girandola costantemente con un cucchiaio di legno, deve risultare piu' dorata, sono necessari circa 10/15 minuti. Nel frattempo frullare lo zucchero con le nocciole (pinoli) e la polvere d'arancia. Quando la farina é pronta setacciarla e mescolare il cocco e la precedente miscela. Emulsionare l'acqua con l'olio ed unirli al resto degli ingredienti, impastare velocemente. Stendere l'impasto sul piano, senza necessariamente infarinare, e ricavarne dei biscottini dalla forma che preferite e di un cm. di spessore circa. Staccare delicatamente i biscottini dal piano aiutandovi con una spatola e metterli in forno sull'apposita carta per 15 minuti.


Biscottini con farina di ceci, cocco e arancia
petit biscuits à la farine de pois chiches originally uploaded by via delle rose


En français, s'il vous plait

Petits biscuits à la farine de pois chiches, coco et orange
Pour 32 biscuits:

275 gr. farine de pois chiches
140 gr. l'huile de graines de tournesol ( pour moi 120 gr.)
100 gr. eau
20 gr. farine de noix de coco
20 gr. noisettes ( moi j'ai utilisér des pignons de pain )
150 gr. de sucre de canne (pour moi 100 gr.)
1 gr. cannelle
la moitié de zeste d'une orange
Procédure:
Chauffer le four à 180°c.
Cuire la farine de pois chiches dans une casserole à sec à feu doux tournant constamment avec une cuillère en bois, environ 10-15 minutes.Pendant ce temps mixer le sucre avec les noisettes ou les pignons de pain et le zeste d' orange râpéLorsque la farine est prête ajoutez les noix de coco et le mélange précédent. Emulsionnez l'huile avec de l'eau et melangez le rapidement avec le reste des ingrédients . Étalez la pâte sur le plan de travail, pas besoin de fariner, coupez des biscuits dans la forme de votre choix d'un épaisseur de 1 cm.environ. Détachez délicatement les biscuits du plan de travail en vous aidant d'une spatule et mettez-les dans le four sur du papier sulfurisé pendant 15 minutes.
Biscottini con farina di ceci, cocco e arancia

petits biscuits à la farine de pois chiches originally uploaded by via delle rose

Ed ora Swappo anch'io...simpaticissima iniziativa di MuccaSbroza che tutti conoscete, sperando di essere in tempo racconto un po di cosa mi piace???? Si, pero' prima preferisco dire qualcosa di me, sono semplice, forse dalle mie preparazioni non sembra, eppure adoro i piatti semplici poco calorici, niente creme, niente sofisticazioni di salse, sono erbivora,carne ???? solo quella bianca , adoro i pomodorini , il basilico, il profumo d'aglio fresco, e le spezie tutte indistintamente, incluso il peperoncino piccante calabrese e dulcis infundo il cioccolato amaro extra fondente.... e allora tutto quello che cucino chi lo mangia???direte voi??? ma mio marito ed i miei figli...;-P a volte e spero qualcuno che prenda nota delle mie ricette sul web.



martedì 11 novembre 2008

Zuppa di patate dolci e pere dai sapori indiani

Zuppa di patate dolci e pere ai profumi dell'India

Zuppa di patate dolci e pere dai sapori indiani originally uploaded by via delle rose
Azzardare certi sapori é la mia prerogativa in cucina. Sono attratta dal gusto forte delle spezie qualunque esse siano e devo rilevarne il sapore nel miglior dei modi, sentivo che con il dolce delle patate americane, dal bel colore arancione e le pere williams, non troppo mature e leggermente acidule, il risultato m'avrebbe sorpreso e conquistata, aggiungendo, infine, il latte di cocco e il curry di Madras. La ricetta base é tratta dal libro "Epicés" ed. Marabout. Di mia iniziativa l'aggiunta delle pere.

Zuppa di patate dolci e pere ai profumi dell'India

Zuppa di patate dolci e pere dai sapori indiani originally uploaded by via delle rose

Per 4 persone
1 cucchiaio d'olio d'oliva evo
1 cipolla bianca
4 spicchi d'aglio a purea
2 cucchiaini di zenzero fresco grattuggiato
1 cucchiaio colmo ( o più)
di curry Madras in polvere
700 g. di patate dolci
una Pera Williams circa 300 g.
1 l. di brodo vegetale con un dado maggi
200 g. di latte di cocco
foglie di coriadolo tritato


Per decorare
un piccolo scalogno
un pera


Preparare un brodo vegetale (carota,sedano,cipolla) con un dado Maggi
In una pentola alta con poco olio ,mettere a soffriggere dolcemente, la cipolla tagliata a fettine, l'aglio, lo zenzero e il curry. Mescolare e lasciare andare per un minuto. Aggiungere le patate dolci e le pere ,tagliate a pezzetti e insaporire ancora per un minuto. Versare il brodo, portare a bollore e lasciare cuorece per 20 minuti con un coperchio.
Togliere la pentola dal fuoco e lasciare intiepidire la zuppa, mixatela con il minipimer ad immersione ,aggiungendo il latte di cocco ed il coriandolo, e tenerla al caldo fino al momento di servirla con lo scalogno tagliato finissimo e fritto con un cucchiaio d'olio evo. Per le fette di pere arrostite, ho tagliato una pera con la buccia a fettine sottili e l'ho messe in forno su carta apposita per due ore a 100°c., lasciadole completamente raffreddare nel forno.

Il curry de Madras é un miscuglio di più spezie piuttosto profumato che piccante é molto impiegato nella cucina indiana, volendo possiamo preparaecelo noi stessi mettendo insieme le seguenti spezie: 3 cucchiai di semi di coriandolo,mezzo cucchiaio di semi di cumino, un cucchiaio di semi di senape nera,un cucchiaino di pepe nero, un cucchiaio di curcuma in polvere, 2 cucchiai d'aglio in polvere, mezzo cucchiaino di pepe di cayenne, mezzo cucchiaino di zenzero in polvere.

In una padella antiaderente fate tostare a secco il coriandolo,il cumino,la senape ed il pepe nero, per un minuto fino a sentire il profuno dell'insieme. Ridurre in polvere finissima aggiungendo gli altri ingredienti. Conservare un mese in un barattolo ermetico.

Zuppa di patate dolci e pere ai profumi dell'India


Soupe aux patates douces et poires à l'Indienne originally uploaded by via delle rose

En français, s'il vous plait

Soupe aux patates douces et poires au parfum d'Inde.

Pour 4 personnes

1 c.à s. d'huile d'olive
1 oignon
4 gousse d'ail écrasées
2 c. à c. de gingembre frais râpé
1 c. à s. de
curry de Madras en poudre
700 kg. de patates douces
2 belle poires Williams pas trôp mûre 300 g. environ
1 l. de bouillon de légumes avec un cub d'or Maggi
200 g. de lait de coco
coriandre ciselée

pour décorer
une échalote frite
une poire en tranches fines rôties au four pendant 2h à 100°c.



Faire revenir l'oignon 3 minutes dans l'huile à feu moyen, ajoutez l'ail, le gingembre et la poudre de curry. Ajoutez les patates douces et les poires en morceaux dans le mélange.
Versez le bouillon, portez à ébullition, couvrez et laissez mijoter 20 minutes. Retirez la casserole du feu, laissez tièdir et mixez la soupe, versez le lait de coco et ajoutez la coriandre. Réchauffez la soupe avant de la servir avec l'échalote coupée trés fine et frite dans une poele chaude avec de l'huile d'olive et une tranche de poire rôtie.
Zuppa di patate dolci e pere ai profumi dell'India

Soupe aux patates douces et poires à l'Indienne originally uploaded by via delle rose
Si è verificato un errore nel gadget