lunedì 24 agosto 2009

Lenny e le sue foglie preziose

Version française de la recette en bas
Foglie di vite - Feuilles de vigne
Abbiamo attraversato chilometri di spiaggia e di sole, ettari di vigneti, colline ricche di storia e sempre in vista il mare, limpido e pulito della Calabria orientale. Una parte della Calabria che non conoscevo e grazie a Lenny ho finalmente potuto toccare raggiungendo la sua città del vino famosa grazie alla produzione di un vino doc il Ciro'. Un' estensione di vigneti favoriti da un clima fresco dato dalle colline e dolce dato dal mare, la citta Ciro' a una vista magnifica sul mare che ne dista solo 351mt....

Ciro'- Terrazza panoramica

Ciro' -Panorama

Ciro' - Vista panoramica -
....e poi Lenny, e dalla sua finestra di fronte. Una ragazza speciale, dolce con gli occhi azzurri e luminosi che spiccano in un contrasto magnifico con i folti capelli neri. La conosciamo bene Lenny dalla sua scrittura ricercata, per le sue particolari citazioni e racconti che descrivono sempre con molta attenzione le ricette originali, ma con ingredienti fedeli alla tradizione calabrese.
Milena, ci ha subito acconti con grande affetto e premura. Ci ha raccontato con passione e grande cultura della sua città, ci ha accolti nella sua casa con la sua famiglia dove la generosità era evidente fin dal primo contatto visivo; la sua mamma con il suo sorriso tenero ed un' abbraccio come se, noi, persone a lei familiari; il suo papà gentilissimo a sottolineare il benvenuto e sua sorella Anna ed infine i due nipotini di Milena che le giravano intorno.
Ciro' - Case
Una tavola imbandita per rinfrescarci e deliziarci ma anche per farci gustare i suoi piatti preparati apposta per noi. La torta di rose piccante,con la sardella che ho particolarmente adorato. I lampascioni, famose cipolline amare per me impossibili da trovare, deliziose preparate dalla sua mamma, i Fagottini ripieni, caldi da mangiare come stuzzichini, un rinfrescante aperitivo di melone che ho gradito tantissimo e, ancora, olive in salomoia e ancora melanzane a funghetto soprattutto, tantissima attenzione nei nostri confronti. Alla fine, prima di salutarci ed auguraci un'altro incontro per l'anno prossimo, mi regala, raccogliendole personalmente, una diecina di foglie di vite, tenere e profumate che accetto con moltissimo entusiasmo immaginando l'utilizzo che ne faro'.
Ciro' - Il Castello
Il Castello - Ciro' -
Scorcio di case - Ciro'
Un'incontro ricco di cultura e di tanta generosità....ringrazio infinitamente Lenny e la sua famiglia per il modo affettuoso di accoglierci e per i doni, delizie calabresi che portero' con me lungo il viaggio di ritorno.

I doni di Lenny

Piccola nota e cenni storici sulla citta di Ciro':"La città del vino sorge su un promontorio collinare, in provincia di Crotone, in quella che fu' la culla della Magna grecia, a 351 metri sul livello del mare....il suo centro storico é ricco di spettacolari scorci con piccole strade, sottopassaggi e scale...Il castello feudale che risale alla fine del XV sec., con le sue torri e le sue mura " e' la principaleattrattiva del paese" Dalla sua posizione elevata si gode un panorama suggestivo che spazia sui tetti delle case paesane e sul mare ( testo tratto dalla brochure dell'amministrazione comunale di Ciro')


vecchie case - Ciro'

Vecchie case unite una contro l’altra, divise da piccole stradelle, vicoletti, scalinate sottopassaggi, molto suggestivi che hanno attratto la mia macchina fotografica, case purtroppo quasi tutte abbandonate dagli anziani proprietari o dagli eredi che hanno preferito abitare la città vicino al mare « Ciro’ Marina » più moderna e confortevole di servizi.

"….ma qui le cose sono secolari e sono antichi gli usi e come un gran guerceto gli uomini stanno immobili e non sanno che cosa mutare. ( da Terra Nativa – L. Siciliani"

foglie di vite - feuilles de vigne

Involtini di foglie di vite con riso alla menta

(Dolmadakia Yialantzì - ricetta greca - idea presa su GialloZafferano)

Per 10 foglie di vite

1 limone

200 g di riso Vialone

1 piccola cipolla

1 cucchiaino di menta tritata fine

olio evo

pepe-sale

Lavate bene le foglie di vite e dopo averle scottate nell'acqua bollente ( appena un minuto) lasciatele scolare per bene.
Nel frattempo preparate il ripieno facendo rosolare in una padella la cipolla tritata finemente fino a farla appassire, con 2 cucchiai di olio.
Aggiungete poi il riso e la menta, salate e pepate, aggiungete mezzo bicchiere d'acqua e lasciate cuocere il tutto per 10 minuti mescolando ogni tanto per non fare attaccare il riso.
Lasciate quindi raffreddare l'impasto ottenuto e, quando sarà freddo, mettetene un cucchiaino in ogni foglia disponendolo all'estremita dove c'è il gambo.
Ripiegate quindi la foglia prima ai lati e poi arrotolatela per far si che il ripieno non possa uscire.
In una teglia formate uno strato di foglie di vite e poggiateci sopra i vostri involtini di vite aggiungendo un mezzo bicchiere d'acqua e il succo del limone.
Copriteli con un coperchio, o un piatto, in modo da tenerli fermi durante la cottura e infornateli per 1 ora e mezzo a 120°.
Fateli quindi raffreddare e servite freddi.


Stampa la ricetta


Version française
Foglie di vite - Feuilles de vigne

Feuilles de vigne farcies (Dalmadakia Yialantzì)
10 de feuilles de vigne
1 petit d'oignon
huile d'olive
250 g de riz,
10 feuilles de menthe hachée
le jus d'un citron
sel, poivre.


Préparation
Ebouillantez les feuilles de vigne jusqu'à ce qu'elles s’attendrissent un peu, puis égouttez-les.

Faites revenir les oignons frais émincés dans 2 c à s d'huile après ajoutez le riz, la menthe et 1 tasse à thé d'eau, salez et poivrez.
Cuisez cette farce environ 10 minutes, puis laissez-la refroidir. Enroulez chaque feuille de vigne avec 1 cuillère à dessert de ce mélange.
Il est important de retrousser les bords au moment de cette opération car la farce ne doit pas se disperser à droite et à gauche mais doit rester bien envelopper.
Posez délicatement les Dolmades dans une cocotte, versez par-dessus le jus de citron et une demie tasse d'eau.
Recouvrez d'une assiette et faites les cuire au four à 120 c° ,environ 1h,30 mn.
Foglie di vite - Feuilles de vigne

Imprimer la recette

20 commenti:

dada ha detto...

Mariluna, mi hai tuffata in Calabria e anche un po' emozionata. Come dicevo a Lenny siete due persone speciali e questo post è una perla d'affetto, bellezza e generosità. Foto come al solito molto invitanti, riesci a dare luminosità a tutto. Buona giornata!

Mariluna ha detto...

Grazie mille @dada e buona giornata!

Marti ha detto...

Belle foto, e bellissime parole! Accidenti!
Fa davvero venir voglia di farsi una passeggiata per questi posti incantevoli, con un bicchiere di questo Cirè...
Dovrò assaggiarlo :-)

Elga ha detto...

Innanzitutto ancora tanti auguri!!!!! Bellissime le foto, e soprattutto mi piace molto la ricetta! Chissà che buoni quegli involtini! Un bacio grande

Fra ha detto...

E' emozionante leggere di questi incontri...Milena deve essere proprio una persona incredibile. Stupendo l'utilizzo delle foglie di vite, quel ripieno di riso aromatizzato alla menta mi piace tantissimo
Un bacione
fra
PS ancora tantissimi auguri di buon compleanno

Ciboulette ha detto...

Che post magnifico, Pat, barava davvero, sei riuscita a trasmettermi alla perfezione le sensazioni e le atmosfere che hai respirato.
Lenny e' davvero una ragazza speciale, invidio un pochino te per averla conosciuta, ed un pochino lei, per averti "avuta" per un po' di ore :)

Un abbraccio ad entrambe le blogcalabresi d'oro....e....questa ricetta!! Ho sempre desiderato poterla fare, ma non sapevo dove reperire le foglie di vite, e solo ora mi sono resa conto che avrei potute raccoglierle da mio suocero la settimana scorsa...ma lo faccio il prossimo WE, se posso!

katty ha detto...

che meraviglia vedere degli involtini con le foglie di vite!!!! sei bravissima!!! baci!!

Susina strega del tè ha detto...

innanzi tutto ti rinnovo gli auguri di buon compleanno anche qui, ^^
ho un barattolo di foglie di vite in salamoia che mi hanno portato dalla grecia, prima o poi mi cimenterò anche io con questa bontà!!
bacioni!!

Mammazan ha detto...

Che regalo prezioso hai fatto a noi tutte con queste belle fotografie nele quali hai scelto con cura gli angoli più suggestivi...
Cosa dire poi del riso racchiuso nello scrigno delle foglie di vite??
Sublime nella sua semplicità
Un bacio

Cipolla ha detto...

non potevi utilizzare in modo migliore queste foglie di vite.... che scorpacciata ne ho fatto di dolmadakia in Grecia..... ho ancora ben impresso il sapore meraviglioso!

Mirtilla ha detto...

ciao bellissima,eccomi di rientro..e che bello leggerti!!!
baci

Dolcienonsolo ha detto...

Che bello anche questo tuo post....complimenti!!!

Dolcienonsolo ha detto...

PATTTTTTTTT, perdonamiiiiiii ho dimenticato di farti gli auguri sentiti di buon compleanno!!!!

fiOrdivanilla ha detto...

nelle foglie di vite il limone lo trovo indispensabile! Che buone le foglie di vite.. delicatissime, ma sembra quasi che sotto i denti siano.. croccanti? si può dire delle foglie di vite? A me danno quell'impressione, perché non si spappolano, rimangono invece integre anche tagliandole con il coltello e sembra che addentandole facciano una leggerissima - è quasi inesistente ma c'è - resistenza.
E che dire del viaggio.. descrizioni bellissime, cose d'altri tempi.. una meraviglia.

Claudia ha detto...

Cummari mia mi scurdai che il 24 era il tuo compleanno, mi perdoni?
tanti AUGURIIIIIIIII cummari bedda
******
le foto delle vacanze tra vigneti e grande ospitalità da parte della dolce Lenny, mi fanno venire una voglia di mettere 2 cose 2 nella valigia e fare un giro per venirvi a trovare, ovviamente passo da Lenny, acchiappo anche un paio di foglie di vite e veniamo su da te occhei?
***
ci fai questi involtini vero? ahahahah
***
cla

lenny ha detto...

Sono ancora in pieno caos ed è per questo che solo ora mi accorgo del tuo meraviglioso post: sono commossa e leggendo mi sono persa nelle tue emozioni, riassaporando il sole e la gioia di quel giorno ....
Grazie a te Pat e non mi stancherò mai ti dirtelo.
Le foto sono magnifiche ed è evidente come siano state scattate con il cuore!
Ora tocca a me provare i Dalmadakia e rifarò la tua ricetta integralmente senza modificare nulla.
Bacioni

Claud ha detto...

La tua descrizione dell'accoglienza riservatavi mi ha commossa. Che tenerezza e che senso di serena condivisione! Tanto che sono andata di corsa a leggere un po' di Una Finestra Di Fronte...

Mariluna ha detto...

@claud..lenny é una ragazza che trasmette serenità, d'altra parte in quel posto antico é proprio cio' che si trova. Grazie della tua visita!

@Claudia....ma sarebbe magnifico io vi aspetto ed ho pure la stanza giusta per voi due mi immagino le risate!!!!!baci e grazie

@Lenny...hai letto Cummarella Cla...preparati che ti aspetto a braccia aperte e con il cuore!!!!Grazie :-)

@Fiordivaniglia....giusto sono croccantine e deliziose! Grazie!

@Fracesca...grazie mille vanno bene anche i ritardo...gli auguri!

@Cipolla...immagino che buone mangiarle in Crecia!!!!Grazie!

@Mammazan...grazie mille per la tua gentile visita e le belle parole che mi scrivi.

@Mirtilla...carissima che piacere ritrovarti!!! e si, si ricomincia!

@Susina...grazie di cuore!
@Katty...grazie mille!
@Ciboulette...ma grazie carissima, ricordati di prenderle le foglie che sentirai che buon profumo che trasmettono al riso, chiaramente quelle di Lenny erano speciali!
Baci!

@Marti...Ciro' é una paesino molto suggestivo per lo spettacolo che si puo' ammirare, per il silenzio e l'aria trasparente e pulita e naturalmente per il buon vino...ti consiglio vivamente di farci un penierino! Grazie!

@Fra...grazie mille per gli auguri!!!

@Elga...cara, come ti dicevo ho voglia di cose semplici e questa ricetta lo é davvero.Grazie!

Rossa di Sera ha detto...

Mariluna, cara, si vede che il vostro è stato un incontro bellissimo ed emozionante! E' questa la gioia più grande - trovare i nuovi amici!
Un abbraccio, a presto!

La Table De Nana ha detto...

Je susi triste de ne pas comprendre la majorité des mots Italiens..J'ai fait un séjour à San Gimignano ..tant aimé !!!

Si è verificato un errore nel gadget