giovedì 19 novembre 2009

Caldarroste con il vino cotto

Castagne al vino cotto
Version française de la recette en bas
Un caminetto acceso che riscalda queste sere autunnali via via ancora più fredde. Delle castagne appena raccolte nel bosco. Lo scricchiolio della legna che arde e lo scoppiettare delle castagne che si aprono e cominciano a dorarsi. Il profumo del fumo insieme al profumo del bosco. Due bambini che aspettano con gli occhi lucidi e orgogliosi, il risultato del loro lavoro: le caldarroste....e poi, tante mani che si tingono color carbone per sbucciarele, finalmente  calde, gustandole con grande avidità.
Un piacere d'infanzia ma anche un piacere da grandi. Mentre sbuccio le mie caldarroste per trovarne le migliori e riservarle per un'altro piacere ancora più avido.

Grazie lenny per questo dono molto speciale :-)
 Caldarroste
Caldarroste al vino cotto
300 g caldarroste
20 cl vino cotto

Non é una ricetta é solo un modo di poter gustare le castagne calde con questo elisir dolce e naturale come il vino cotto. Stagione ideale per profittarne al massimo.
Ho sbucciato le castagne arrostite e le ho lasciate raffreddare. Le ho messe in una padella versando sopra una parte del vino cotto. Le ho lasciate andare dolcemente, riscaldandole e amalgamandole bene nel vino finche non  hanno assorbite il liquido. Dopo di ché ho aggiunto ancora del vino cotto. Gustate calde sono deliziose Si possono conservare in vasetto di vetro cosparse di vino cotto caldo. Chiudere ermeticamente e conservate in luogo fresco. Ho verificato dopo un mese ed erano ancora buonissime.





Version française
castagne al vino cotto
Voici une excellente idée de goûter d'automne et d'hiver. Les châtaignes nous accompagnent pendant cette saison, soit sucrées, soit salées ou plutôt confites, tradition oblige, elles sont indispensables aux  repas de Noël. Autour du feu de la cheminé, bien au chaud, tous ensemble on les décortique, on se brûle un peu le bout des doigts et enfin on savoure cette chaire tendre, farineuse et chaude qui fond dans la bouche.
 Caldarroste al vino cotto
Marrons grillés au vin cuit
300 g marrons grillés
20 cl vin cuit*

Ce n'est pas une recette mais une façon de goûter des marrons chauds avec ce  naturel et doux élixir,  le vin cuit.
Préparation:
 

Epluchez les châtaignes grillées et  laissez-les  refroidir. Dans une casserole, versez une partie du vin cuit. Laissez-les chauffer doucement  dans le vin , bien mélanger jusqu'à ce que le liquide soit bien absorbé. Après ajoutez le reste du  vin cuit.  
Vous pouvez les conserver dans des pots stérilisés et fermés hermétiquement en ajoutant du  vin cuit chaud, pendant un mois.


*En France, le vin cuit est un vin artisanal obtenu par concentration du moût de raisin chauffé dans un chaudron et additionné d'épices. Le vin cuit de Palette, en Provence, accompagnement traditionnel des treize desserts, était réputé. Des viticulteurs en produisent encore ; la production renaît aujourd’hui en Provence et une demande de reconnaissance en AOC est en cours. Ce vin cuit français est parfois confondu, à tort, avec les vins mutés, (vins de liqueur ou vins doux naturels) tels que le porto, le banyuls, le maury ou les muscats.( fonte Wikipedia.fr)

22 commenti:

Castagna e Albicocca ha detto...

WOW! x me le caldarroste sono caldarroste in padella e stop...belle secche, nessuna aggiunta...
ma come fai ada vere idee sempre così originali???
Castagna

lenny ha detto...

Chapeau!!!!
Non avrei mai immaginato un simile uso, ma ne immagino la voluttà e ne sono ammirata :))
Sei geniale: domani provo!
Con questa splendida golosità, potresti partecipare alla raccolta di Martina!

kristel ha detto...

Che delizia! Io adoro le caldarroste. Quest'anno non le ho ancora comprate, aspetto che venga più freddo per poterle mangiare sul divano avvolta dalla mia copertina. Cosi col vino cotto non le ho mai fatte ma devono essere veramente buone! Bacioni!

katty ha detto...

penso proprio che siano divine!! adoro le castagne!!!

Daphne ha detto...

Mi piacciono tanto le caldarroste, mi piace un sacchissimo il vin cotto.
Unite non le ho mai provate ma dev'essere una bella accoppiata!
Emmò m hai fatto venir vojja di vin cotto...ce lho ce lho!!Home made ^_^

Mariluna ha detto...

@Daphne...la colpa é tua,da che ho visto quel meraviglioso dessert da te...ora il vin cotto l'ho finito.
@Katty:Grazie ci sono piaciute moltissimo!
@Kristel; é vero oggi poi una giornata solare...sai che sono andata in cerca di un caldarrostaro?..si dice cosi?:(!! a Parigi non ne ho visti molti...la temperatura é dolce!Grazie!
@Lenny:Grazie mille a te per il vino cotto é buonissimo ed senza non avrei potuto godere di questo privilegio con le castagne. Grazie :)
@Castagna&A: fin'ora anche per me ma ho dato una svolta dolcissima alle semplici anche se buonissime nature caldarroste. Grazie :)

Alex ha detto...

Fantastica idea!!! Le caldarroste per i miei gusti sono un pò "gnucche"...ma con il vino cotto allora la storia cambia!!!

manu e silvia ha detto...

Ciao! devono essere divine! una ricetta ch escalda davvero in queste fredde giornate!!
bacioni

Saretta ha detto...

deve essere un accostamento pazzesco..il vin cotto mi piace da morire!!!

chiara ha detto...

che meraviglia!!!
odoro le caldarroste con il vino cotto!!
di solito le mangio a pezzetti, tuffate in un buon bicchiere di vino cotto, questa sera proverò il tuo modo!
grazie mille!!!!

Genny G. ha detto...

mamma mia che pazienza..ma che belle queste castagne!!! te ne ruberei un vasetto!:Dun abbraccio

Gloria ha detto...

Che buone devono essere con il vino cotto, mai provate!

Onde99 ha detto...

Patrizia, mi hai fatto inumidire gli occhi... hai saputo descrivere una scena di tale intimità e dolcezza che, davvero, mi ha stretto il cuore, mi ha ricordato l'infanzia in campagna e la famiglia numerosa che non ho più...

Aiuolik ha detto...

Sai che non ho mai provato con il vino cotto? Ufff ma qui fa troppo caldo e anche vedere i caldarrostai per strada non è invitante...

Barbara ha detto...

era un po di giorni che non passavo da te e devo dire che e sempre un piacere!!!!!! che meraviglia!!! mio marito ringrazia :-) a presto
Barbara

Elga ha detto...

Mai mangiato nulla di simile, chissà che bontà!

virgikelian ha detto...

E' sempre emozionante essere coi figli davanti al fuoco scoppiettante in attesa delle caldarroste. Sono momenti che non si scorderanno mai.
I marroni col vin cotto non li ho mai assaggiati.
Allora sono proprio da provare. Belle le foto.
Bisous. Virginia

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Mi hai ricordato le serate passate davanti al camino in Abruzzo, quando ero piccola. Gli adulti mettevano le caldarroste nel bicchiere di vino rosso, ogni tanto me le facevano provare :-) Col vino cotto devono essere una cosa spettacolare.
Baci
Alex

Rossa di Sera ha detto...

Accostamento assolutamente inaspettato ma non per questo meno buono!
Mi stupisci sempre!
Un bacio e buon we!

Dolcienonsolo ha detto...

Pat, le devo fare assolutamente....io stravedo per il mosto cotto...ti farò sapere!
Un bacione!!!

Daphne ha detto...

Lhai finito :O
Bisogna rimediare! :O
Io cellho! :D
^_^

Tiuscha ha detto...

Très jolie recette, mon souci porte sur les marrons grillés (pas de cheminée, pas de poêle trouée), je testerai au four...

Si è verificato un errore nel gadget