mercoledì 4 novembre 2009

Strudel di scarola e finferli alla cannella e Caciocavallo silano

Strudel salato
Version française de la recette en bas

Piove da tre giorni ormai. Non amo molto la pioggia, non amo gli ombrelli, mi si rompono sempre e sempre mi capita di scordarmeli da qualche parte, torno indietro per recuperarli e già non li ritrovo più. Mi piacciono quelli che si possono mettere in borsetta, piccoli piccoli e che quando li apri si aprono sempre al contrario, c'é sempre una di quelle stanghette che sostiene la tela che si inceppa ed intanto tu ti sei bagnata come un'oca spennata. Appena entrata al riparo cerchi di chiuderlo, il primo scatto, il secondo e ti sei ancora ribagnata e poi lo scuoti per sgocciolare la pioggia e poi  qualcuno  che vicino a te fa fatica ad entrare perché stai bloccando l'entrata  si becca una doccia fredda, mentre tenti di chiudere i teli uno per uno e fissarli con lo stratch che come al solito sbagli il giro e non si attacca e, rifai il giro e non si attacca lo stesso perché bagnato fradicio o consumato. Finalmente  lo infili nella foderina perche poi l'unico posto dove lo puoi e devi riporre é la borsetta O_°.

Mezz'ora é andata via solo per sistemare l'ombrellino ed io ho una grande voglia di rientrare a mangiarmi lo strudel che ho fatto la notte scorsa mentre fuori pioveva e poi mi consolo pensando che domani nella foresta ci saranno tanti buoni funghi da raccogliere.
Strudel salato
Strudel di scarola e finferli alla cannella e Caciocavallo silano.
(idea ricetta presa su Sale&Pepe febbraio 2002 ,personalizzata da me)
150 g di farina di farro autolievitante
200 g di farina 00
120 ml d'acqua tiepida 
20 ml olio d’oliva
1 uova
1 cucchiaino di sale

Per la farcia
300 g di scarola
200 g di finferli
150 g di provola silana
4 cucchiai d'olio evo
1 cucchiaio di  grani di sesamo dorato
1 cucchiaino di cannella in polvere
1/2 cucchiaino di noce moscata
sale e pepe

In una ciotola mettere tutti gli ingredienti per la pasta e mescolare bene velocemente, formando un'impasto liscio.Spennellarlo di olio e  lasciare riposare per 1 ora, coperto a temperatura ambiente e lontano da correnti d'aria.
Intanto lavate la scarola dividendola apezzetti e metterla a cuocere a fuoco medio in una padella con 4 cucchiai d'olio evo. Fare insaporire qualche minuto aggiungendo sale, la cannella, e la noce moscata. Lavare i finferli elimindo il più possibile la terra dal gambo, tagliare i grandi a pezzetti e lasciare interi quelli piccoli. Metterli nella pentola con la scarola e lasciare cuocere per 15 minuti a fuoco medio. Salare e pepare. Tagliare il caciocavallo a pezzetti e metterlo nella padella con la scarola ed i finferli; Lasciare riposare.
Preparare il piano di lavoro utilizzando uno strifinaccio umido, infarinate e mettete la pasta da strudel. Abbassatela con il matterello e tirate dai due lati in modo da formare un rettangolo. Mettere la farci disponendola per bene e cospargere di semi di sesamo; Rotolare aiutandovi con lo strofinaccio. Mettere lo strudel sulla placca del forno e cuocere per circa 35/40 minuti.


Version française
Strudel salato

Strudel salé à la scarola, chanterelles et cannelle
150 g de farine d'épeautre avec levure incorporée
200 g de farine T55
120 ml d'eau tiède
20 ml d'huile d'olive
1 oeuf
1 càc de sel

Pour la farce:
300 g scarole
200 g de Chanterelles
150 g de "Caciocavallo Silano" est un fromage semi dur, à pâte filée, produit avec le lait de vache de diverses races Silana)
1 c à c de cannelle en poudre
1/2 c à c de noix muscade
1 c à s des grains de sésame doré
4 c à s d'huile d'olive
sel et poivre
Dans un bol, mélanger tous les ingrédients; pétrir jusqu'à l'obtention d'une pâte lisse et homogène;l'enduire d'huile à l'aide d'un pinceau et laisser reposer une heure  à température ambiante, à l'abri des courants d'air sous un linge ou un saladier.
Pendant ce temps,  faire cuire la scarole, la hacher finement et la faire revenir à feu très doux dans un peu d’huile d’olive, ajoutez la cannelle, la muscade et salez. Puis ajoutez les chanterelles déjà nettoyées de la terre, et coupé de la base du pied terreux. Mélanger et faites cuire 15 minutes sur feu moyen en remuant fréquemment. Salez et poivrez. Ajouter le fromage italien coupé en petits dès et réservez.
Déposer de la farine sur un torchon, étaler la pâte dessus à l’aide d’un rouleau pâtisserie puis étirer comme une feuille de papier. Disposer sur la pâte la préparation aux chanterelles, ajoutez les grains de sésame. Rouler la pâte bien serrée à l’aide de le torchon, poser le strudel sur une plaque de cuisson, pratiquer  et cuire au four pour 35/40 minutes. 

26 commenti:

Marilì di GustoShop ha detto...

Che bello questo strudel salato, Patrizia, con questi ingredienti dai sapori intensi, che amo uno ad uno e insieme devono essere stepitosi. Un'idea davvero gustosa da sfruttare a qualsiasi ora ! La descrizione delle disavventure "ombrellesche" mi ha fatto sbellicare, già, perchè è proprio così, infatti secondo me si chiamano da borsa perchè giusto lì danno il meglio di sè !!! :-))

Elga ha detto...

Che bello!! lo mangerei anche adesso per colazione:)) Mi sono rivista con te nella lotta con l ombrello:))

Mariluna ha detto...

@Marili:
buongiorno, ridere si ma anche tanto innervosire figurati che proprio ora devo uscire con l'ombrello per cui giornata grigia per non dire nera:(( - Grazie mille***

Mariluna ha detto...

@Elga:
carissima corro devo prendere l'autobus ed l'ombrello piove tantissimo :(( Baci

Genny G. ha detto...

io non lo uso mai l'ombrello..risultato? sepiove nons ono mai in ordine:Duff...sapere che a casa ti aspetta questo però deve essere molto paicevole...e fa venire ancora meno voglia di uscire:D

manu e silvia ha detto...

Ciao mariluna! originalissimi i sapori di questo strudel!rustici, ma con la nota di dolce della cannella!
Poi la base al farro è davvero perfetta epr esaltare tutti i sapori!
Complimenti...lo vogliamo proprio provare!
un bacione

Simo ha detto...

Mariluna, mi hai fatto sorridere, anche io con gli ombrelli ho sempre mille disavventure, leggendoti mi sembrava di rivedermi!!!
Questo strudel è favoloso, racchiude in sè dei sapori che adoro....
Un abbraccio!

Federica ha detto...

Mamma mia quante ricette fantastiche! Ne sperimentero' sicuramente qualcuna!
Felice di aver trovato il tuo blog.
Federica da Bologna.

dada ha detto...

Carina la tua lotta personale con l'ombrello e questo studel deve essere gustosissimo, tutti ingredienti di carattere si si sposano con allegria ;-) Buona giornata un po' uggiosa e gros bisous

Wennycara ha detto...

Eccola, la parigina di corsa sotto l'acqua scrosciante!
Lo strudel è una chicca, che brava!
Data la mia avversione per farine autolievitanti & co., credi che possa evitare di usare quella che indichi tu e tentare con una di farro semplice + un lievitante? tipi, dose? suggerimenti?
un gran bacio d'incoraggiamento,

wenny

furfecchia ha detto...

Sono passat di qua per commentare il post qua sotto delle orecchiette che ho letto ieri (grazie per la dritta bottarga- broccolo romanesco) e mi ritrovo questo sturdel stratosferico!
Lunedì sono stata due ore a cercare di raddrizzare un'ombrello che si è aperto al contrario mi sono inzuppata di acqua e non era nemmeno uno di quelli piccoli da borsa... odio gli ombrelli!
Silvia

Nicole ha detto...

A leggere la parte sull'ombrello ho riso da pazzi, mi sembrava di vedermi allo specchio!!Stessa identica situazione ogni volta che c'è un ombrello di mezzo!Ottimo questo strudel per riscaldarsi stomaco e morale!

Mariluna ha detto...

@wenny:certo che puoi!!!, ho comprato per sbaglio la farina di farro autolievitante, era nel reparto delle farine per la macchina del pane...cmq dpuoi anche non mettere affatto il lievito, l'mpasto sarà più croccante mentre questo é soffice. Grazie e buona giornata!

Saretta ha detto...

IO pure detesto gli ombrelli e la pioggia..però uno srudel del genere ti riconcilia il mondo no?
PS:20 gr di olio sono 2 cucchiai o più?
Grazie e bacione!

Fra ha detto...

dopo la battaglia dell'ombrello una fetta di questo golosissimo strudel te la sei proprio meritata! :D
Un bacione
fra

campo di fragole ha detto...

Simpatica l'introduzione dell'obrello.... una volta andavo in giro con uno da borsetta... alla fine ho trovato l'ombrello dei miei sogni, grande automatico e rifinito tipo in caucciu'.
Questo strudel e' strepitoso, non sai quanto amo le torte salate! BAci Patty

enza ha detto...

vado a prendere le bambine mi bagno e torno ne avresti un pò per me???

lenny ha detto...

Hai descritto benissimo ed in modo esilarante le disavventure da ombrello mignon (anch'io mi ostino ad usare quelli piccoli!): non tutte però hanno uno strudel così buono a ripagarle ....

Solema ha detto...

Non è facile trovare la farina di farro autolievitante, questo strudel mi piace molto e vorrei farlo, quanto lievito posso mettere?
Grazie.

Mariluna ha detto...

@Solema:
direi un cucchiaino raso da caffè và benissimo, io l'ho utilizzata perché l'avevo comprata per sbaglio é stato un'esperimento ben riuscito.Grazie :)

@lenny:
grazie gentilissima lenny :)

@Enza:
carissima certo anche per le tue figlie ho dei biscottini deliziosi ;-)))***

@Fragolina:
me ne spedisci uno uguale o vengo a predermelo?...****

@Fra:
Grazie :)

@Saretta:
io ho pesato giusto 20 gr, penso che si, non ho misurato con il cucchiaio - grazie :)

@Nicole:
tutte con questi ombrelli allora, meno male che non sono l'unica disperata ;-)***

Rosa's Yummy Yums ha detto...

Fantastico! Ce strudel salé est très original avec la cannelle! Miam!

Bises,

Rosa

Gloria ha detto...

Mi ispira davvero un sacco!
A proposito di disavventure con l'ombrello...l'altro giorno ero in pausa pranzo e qualcuno ha pensato bene di rubarmi il mio ombrellino...

Mariluna ha detto...

@Gloria:
vedi quante gente strana c'é in giro? Grazie cmq della tua visita:)*

@Rosa's: Biz!

elisa ha detto...

questo strudel rispecchia pienamente la mia idea di torta salata: ricca, gustosa dai sapori decisi..e il sesamo ci dà il tocco finale..buonissima!!
Anche io odio gli ombrelli..ogni volta che piove ne rompo uno..uffa!!!

Mirtilla ha detto...

tesoro..che ti devo dire??
e'una FAVOLA

Anonimo ha detto...

bella idea! Io di solito faccio questa specie di girella con il cioccolato! ciao, francesca

Si è verificato un errore nel gadget