lunedì 30 novembre 2009

Barrette di speculoos al cioccolato

Barrette croccanti al cioccolato

Version française de la recette en bas
Corri, corri e corri sempre, salti e salti come un canguro, sali e scendi, fai chilometri e non te ne rendi conto, certo prendi anche la macchina per fare la spesa, per accompagnare i bimbi a scuola, per andare al lavoro...ma sempre chilometri fai, ed il piede sinistro non ha retto questo sforzo...sarà l'età?, accidenti, io mi sento in forma come una ventenne, sarà che mi manca vitamina D?, sole, luce, calore!!!! Il fato é che mi sono fratturata il dito medio del piede sx...come?...bhooooo!!!, proprio non lo so', ne come, ne quando é successo, mi sono ritrovata( già 15 giorni???) con un dolore lacinante ed un colore rosaceo-viola sul piede, proprio mentre andavo a fare il mio corso di ginnastica...Ho pensato, bhe,  mi passerrà é che sarà mica?...un tendine innervosito...quattro salti e mi passerà!!!!Invece no, faccio un giro di novanta gradi e rientro a casa, zoppicando.

giovedì 26 novembre 2009

Minestra di fagioli bianchi, funghi misti e bietolina

Minestra di fagioli,funghi misti e bietoline

Version française de la recette en bas
Perché quando ti senti stanca non solo per il lavoro, non solo per le troppe faccende di casa, non solo perché fuori fà grigio e ti manca il sole, non solo perché i bimbi ti chiamano sempre in soccorso anche per allacciarsi le scarpe o trovare quel quaderno chissà dov'é finito, non solo perché apri il frigo ed é vuoto e non sai cosa cucinare e neanche tanta voglia, non solo perché vorresti ritornare bambina, prendere uno sgabello, tenerti forte alla mensola e  cercare la cioccolata nella dispenza noscosta dalla mamma e metterti a piangere in un angolino perché sei caduta dallo sgabello e ti sei fratturato il piede ed hai vergogna a confessare che sei golosa?....perché?. Perché oggi, che posso mangiare tanta cioccolata, nascosta da me, per non abusarne, per consolarmi ho voglia di ritornare indietro e mangiare quanche cosa di caldo che quando ero piccola non magiavo neanche a legarmi alla sedia e torturarmi per ore con il solletico. Oggi che ho voglia di antico mi coccolo stranamente con una minestra che grazie alle ripetute insistenze di mia madre ,l'adoro.

martedì 24 novembre 2009

Panetti di Castagne e noci

Panetto di castagne e noci

Version française de la recett en bas
Prima le abbiamo mangiate arrostite, é d'obbligo appena si raccolgolo le castagne, poi le ho mielate con il vino cotto ed infine, le ho usate per farne dei panetti, che da noi in Calabria ,particolarmente nel mio paese, sono ricercatissimi e venduti nel grande mercato domenicale, perché fatti da manine preziose. Sono dei piccoli panetti deliziosi con il sapore intenso delle castagne grigliate, dal colore molto scuro e dalla consistenza compatta, é come aprire una castagna cotta sulla griglia...purtroppo non sono riuscita ad ottenere la ricetta che appartiene ad una tradizione molto antica, che delle  signore ormai anziane  ne mantengono il segreto e soprattutto il saper fare, la lavorazione, "manine preziose", i tempi precisi di lievitazione e cottura rigorosamente  in forno a legna...e sopratutto gli ingredienti: le castagne di qualità.
 

domenica 22 novembre 2009

La focaccia

Focaccia

Version française de la recette en bas
Ecco un'esempio dove l'ingrediente essenziale é l'olio d'oliva per rendere questa focaccia morbida e gustosa, la focaccia di Locatelli che tutti ormai conosciamo molto bene da che c'é stata presentata da Sigrid  qualche tempo fà.
La faccio molto spesso ed anche al posto della pizza, imbottita con qualsiasi cosa che trovo nel frigo diventa un'unico e insostituibile spuntino serale di sabato sera o di domeniche davanti alla tv o al pc ;-).

giovedì 19 novembre 2009

Caldarroste con il vino cotto

Castagne al vino cotto
Version française de la recette en bas
Un caminetto acceso che riscalda queste sere autunnali via via ancora più fredde. Delle castagne appena raccolte nel bosco. Lo scricchiolio della legna che arde e lo scoppiettare delle castagne che si aprono e cominciano a dorarsi. Il profumo del fumo insieme al profumo del bosco. Due bambini che aspettano con gli occhi lucidi e orgogliosi, il risultato del loro lavoro: le caldarroste....e poi, tante mani che si tingono color carbone per sbucciarele, finalmente  calde, gustandole con grande avidità.
Un piacere d'infanzia ma anche un piacere da grandi. Mentre sbuccio le mie caldarroste per trovarne le migliori e riservarle per un'altro piacere ancora più avido.

mercoledì 18 novembre 2009

Gratin di porri

Porri gratinati con brie

Version française de la recette en bas
Oltre che alle zuppe é anche il momento delle terrine gratinate. Io uso molto il forno (anche quando fà caldo) é il miglior modo di cottura che mi lascia anche tempo per altre cose. Dopo aver deciso cosa infilarci dentro preparo tutto anche in anticipo e quando é il momento..... via, in forno a cuocere.
I porri li ho scoperti proprio qui in Francia, in Calabria non li avevo mai visti, più precisamente nel mio paese. Ricordo che mio padre me ne parlava, avendo vissuto per molti anni, da giovane a Bologna, dice sempre che c'era  una sua zia che glieli preparava sempre al forno ma non ne conosceva la ricetta e neanche gli passava per la mente di domandarglielo, se ne regalava la bontà durante le sere fredde d'inverno e...basta. Non poteva immaginare un attimino che avrebbe avuto una figlia con la sfrenata passione di cercare e scovare ricette dappertutto?....Ricorda pero' che conteneva sapori freschi, croccanti e filanti ed io da queste piccoli indizi e qualche ricerca sul web ,ho pensato bene di provare a farla....peccato che mio padre é giu in Calabria ma certo quando verrà qui é uno dei piatti che gli faccio assaggiare molto volentieri.

lunedì 16 novembre 2009

E sono due.....

Punch alla rosa

Version française en bas

anni di Via delle rose

400.000 visite, quasi 500 post e più di 300 ricette e tante chiacchiere, molti amici palesi e moltissimi amici silenziosi...tanti messaggi, tante domande, tante gentilezze e tanto tanto tanto affetto assolutamente imprevedibile. Da allora, dalle mie prime timide ricette scopro, passo dopo passo quanto siano cambiate le mie pagine, le mie foto, i miei discorsi ed i vostri commenti sempre più simpatici, affettuosi tanto che da allora questo spazio é diventato il mio rifugio, la mia passione, il mio modo di essere, insomma una gran bella avventura.
Grazie per tutte quelle volte che vorrei ringraziarvi  singolarmente e che correndo di quà e di là non riesco a soffermarmi un po' di più per farlo.

Buon compleanno Via delle rose!

domenica 15 novembre 2009

Orange marmalade e scones di patate dolci e zenzero

Orange marmalade e scones

Version française de la recette en bas
Mi svesto velocemente dei panni di lavoro, finalmente! E' venerdi, ultimo giorno di fatica e non ho ancora finito, c'é la spesa da fare, prendere i bimbi a scuola, mettere in moto la lavatrice, riordinare la casa, prevedere la cena di stasera.... anche se, nell'aria respiro un buon fine settimana. La lista della spesa é fatta già da stamattina, mentre la dettavo ad Alex, in macchina prima di lasciarlo a scuola...qualche volta mi dà una mano a ricordare cio' che manca. " Scritto tutto?" - Si, scritto tutto"...metti il foglietto per favore, nella borsa. - Fatto? -Fatto!"
Vado con calma al grande centro commerciale vicino casa...Ops...chiuso il parcheggio sotterraneo, dove solitamente é facile trovare libero. Una barra di ferro ed un cartello che dice: lavori in corso. Torno indietro e cerco un posto possibilmente vicino ai carrelli e  all'entrata del centro. Guardo il cielo grigio....ehmmmm , promette pioggia. 
Faccio velocemente le corsie, ormai conosco bene dove andare a cercare, tenendo a memoria la lista della spesa, non so perché ma in borsa non la trovo (!? :P)....corro a comprare il burro, il lievito per dolci, la farina speciale per il pane, le uova, i cereali, le crocchette per il micio, la frutta, le arance.......Tutto ben sistemato nei sacchettini di plastica trasparente (fragili a dire il vero) che la gentile cassiera mi dà in soccorso avendo per l'ennesima volta scordato le borse in auto.
Intanto fuori piove e dirotto e correndo, con l'ombrello che si sfascia come sempre sistemo tutto nel cofano. La campanella suona l'uscita della scuola, eccoli i miei bimbi. Finalmente tutti a casa e mentre sistemo i sacchetti trasparenti con la spesa......:P)... e le arance?

Orange marmalade
Orange marmalade

1 Kg di arance non trattate
750 g di zucchero
1 limone

Lavare  bene le arance ed il limone con acqua calda
Tagliare le arance ed il limone a fettine sottilissime, per esempio con la mandolina, eliminando le estremità ed i semini interni. Metterele in una pentola e coprirle  di acqua fredda, lasciarle macerare  per 24 ore.
Scolarli dall'acqua e mettere le fettine di arance in una pentola coperti d'acqua, facendole bollire per 10 minuti. Togliere l'acqua di ebollizione e aggiungere lo zucchero, lasciar cuocere lentamente per circa 45 min. Se preferite la marmellata più morbida, la cottura puo' essere ridotta di 10 minuti. Invasate in vasetti sterilizzati e chiudere ermeticamente. Capovolgere i vasetti e lasciarli completamente raffreddare. Riporre in luogo fresco.

Scones con patate dolci et zenzero confit
125 g di puré di patate dolci ( cotte a vapore)
250 g di farina
80 g di burro
2 cucchiai di zucchero
1 uovo
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di sale
20 g di zenzero candito
1 cucchiaino di cannella
Mescolare il burro morbido con lo zucchero, aggiungere l'uovo, la purea di patate dolci e lo zenzero tagliato a piccoli pezzi. Mescolare la farina con il livito il sale e la cannella, aggiungere al composto precedente. lavorare l'insieme con un cucchiaio di legno e poi successivamente sul piano infarinato ma non maneggiare troppo l'impasto.  infarinare bene il piano di lavoro e abbassarlo con il matterello fino ad uno spessore di circa 2 cm e 1/2, (massimo 3 cm). Tagliate gli scones con un cerchio e disponeteli su carta forno nella teglia. Infornate a 200°C. per 15 minuti.Fateli raffreddare su di una griglia.



Version françaises
Orange marmelade  

1 kg d’oranges non traitées
Environ 750 gr de sucre cristallisé
1 citron
Laver et brosser les oranges et le citron sous l’eau chaude.
Les couper en fines rondelles, en vous débarrassant des rondelles aux extrémités des fruits ainsi que des pépins.
Disposer les rondelles dans une casserole à fond epais, recouvrir d’eau froide et laisser macérer à température ambiante pendant 24 heure
 Egouttez-les de cette eau et les remettre dans la casserole recouverts d'eau froide. Porter à ébullition pendant 10 minutes à feu doux. Les égouttes encor une fois de cette eau et versez-les à nouveau dans la bassine rajoutant le sucre bien remuer, et faire cuire à petit feu et sans faire bouillir pendant 45 min environ.Si vous préferez de la confitures moins épaisse, vous pouvez reduire le temp de cuisson de 10 min. 
Répartir la marmelade dans les pots sterilisés .Visser ensuite les couvercles.Retournez ensuite le pot jusqu’à refroidissement complet.
Scones e marmellata di arance
Scones aux patates douces et gingembre confit
125g de purée de patates douces
250 de farine
80 g de beurre
2 càs de sucre
1 œuf
1 c à c de levure chimique
1 pincée de sel
20 g de gingembre confit
1 càc de cannelle

Mélangez le beurre pommade et le sucre. Ajoutez l’œuf, la purée de patate douces et le gingembre confit coupé en petits morceaux. Mélangez la farine, la levure, la cannelle et le sel et l’ajoutez au mélange. 
Mélangez rapidement à la cuillère et quand la masse se forme, travaillez la sur un plan fariné mais très peu. Fariner la table et étaler la pâte au rouleau sur une épaisseur de 2 cm 1/2 environ (3 cm maximum). Découper des ronds avec un verre ou un emporte pièce. Placer les scones sur la plaque du four recouvert d'une feuille de papier sulfurisé. Faire cuire une quinzaine de minutes dans un four pré-chauffé à 200° C. Faire refroidir les scones en les plaçant sur une grille.

giovedì 12 novembre 2009

Caramel Toffee per delle crepes

Toffee sauce

 Versione française de la recette en bas
Dunque, da dove incomincio?....dal principio insomma perché queste crepes che faccio molto spesso per i miei figli sono , in questo caso, speciali. La solita ricetta delle crepes che oramai é testata e non cambio ma una ricetta particolare di caramel toffee.Particolare perché volevo fare tutt'altro, volevo fare delle caramelle ed invece non ero molto attrezzata. Sarebbe necessario, dicono le ricette, avere il termometro da zucchero e poi delle formine, ma forse di quest'ultime se ne puo' fare a meno. Volevo ineffetti regalare un momento di dolcezza naturale ai miei bimbi, divertendoci insieme a leccarci le mani e a rimanere stupiti...ma non dispero credo sarà per la prossima volta. Nel frattempo, pero', le dita ce le siamo leccate lo stesso   con questa crema tratta dal libro di Trish Deseine " Du caramel plain la bouche".  Fondente, morbida e adatta come base per dei dessert all'ultimo minuto aggiungendo, dei pezzetti di cioccolato fondente, delle scorze d'arancia confit, del caffé nero ristretto e qualt'altro vi suggerisce la vostra fantasia. E' cio' che consiglia la straordinaria Trish nel suo libro. Noi abbiamo pensato di versarla colante su delle crepes e cosparsa di cioccolato fondente grattuggiato.Una merenda che i miei figli hanno adorato é dire poco, finita  la crema molto velocemente che ho dovuta ripeterla nei giorni successivi.

martedì 10 novembre 2009

Tarte Tatin di mele cotogne, mele e limoncello

Tarte tatin
Version française de la recette en bas
Il dolce della domenica, come tutte le domeniche c'é. Non si puo' farne a meno soprattutto in queste domeniche fredde e umide da godersi  al caldodella propria casa, raggomitolati sul divano a leggere, a scrivere, a sonnecchiare ed a bere una buona tazza di tè.
La tarte tatin é quella che preferiamo un po' tutti proprio per la sua semplicità, per il suo gusto autentico, antico. Le avevo comprate venerdi, le mele cotogne, cosi' buone e profumate, giusto appunto per farne una composta.
Le mele ranette, dall'inizio dell'autunno sono sempre presenti nel mio paniere ed il limoncello. Un limoncello home made, regalatomi da una mia carissima amica calabrese , la cara Wilma. Una composta di mele e limoncello mi suonava molto bene, idea che ho maturato mentre mangiavo un crumble di mele da mia suocera, buonissimo, bagnate da   un goccio di limoncello il cui gusto sottilmente amaro, alcolico  ha  aggiunto a quelle mele già leggermente asprigne una nota di solarità ,di calore. Gustando il perfetto connubbio mi son detta che era da rifare, assolutamente!!!:-)

lunedì 9 novembre 2009

L'oro nel piatto

olio contest 1
La foto é stata scattata da Dada - Un déjeuner de soleil
Version française en bas

Parliamo d'olio d'oliva?....parliamone!!! perché l'olio d'oliva é in assoluto il miglior condimento esistente al mondo....non ci si puo' privare, anche a dieta, almeno io proprio non posso rinunciarci.
Le mie prime volte nei ristoranti parigini, 15 anni or sono, smaniavo per avere gocce d'olio d'oliva nelle pietanze, manco l'ombra, manco l'insalata condita con questo salutare nettare, impossibile  mangiare quelle foglie  verdi croccanti per non parlare della caprese. Oggi per fortuna le cose sono cambiate e l'olio d'oliva ha acquistato un ruolo molto importante anche sulle tavole dei parigini. Si possono trovare diverse  tipi di olii d'oliva con marchi Dop e Doc, di agricoltura biologica prevenitenti da tutte le regioni d'Italia che lo producono ed io ne sono fiera. Finalmente anche nella maggior parte dei ristoranti lo trovi e spesso proprio sul tavolo anche per essere versato sulla pizza a crudo o su di una fetta di pane.

domenica 8 novembre 2009

Serata Gustosa Custoza

marchio B2.1
Vi domanderete: che cos'é?...ve lo spiego subito e con grande piacere perché é un'evento da non perdere.

E' una manifestazione di grande gusto, organizzata dalla rivista enogastronomica Papageno
Sei magnifiche serate organizzate nei migliori ristoranti di Venezia, promosse dalla Cantina di Custoza del Lago di Garda. Si tratta di cene a base di pesce, per le quali collaborano 2 chef e sono aperte al pubblico.
La cucina di mare, quella di Venezia di fama internazionale, e la cucina di lago, quella ,altrettanto rinomata del Lago di Garda,interpretate da grandi chef , saranno protagoniste di un'originale manifestazione gastronomica, che dal 18 novembre al 11 dicembre, si snoderà attraverso le tavole imbandite
di sei prestigiosi ristoranti veneziani.
La serata di apertura dell'evento Gustosa Custoza  si terrà il 18 Novembre all'Hotel Monaco Grand Canal a Venezia.
La prenotazione è obbligatoria chiamando il numero del ristorante
interessato  che troverete sul sito http://www.papagenonline.it



Fate presto perché le partecipazioni sono tante!!!!

Buona domenica

venerdì 6 novembre 2009

Plumcake Venere

Cake Venere

Version française de la recette en bas
Sono curiosa, arcicuriosa e lo scoperto proprio amando la cucina. Se non lo fossi stata non mi sarei messa ad azzardare gusti e intrugli dall'apparenza bizzarri ed insoliti tra loro, in questo caso é di sicuro un pregio la curiosità, arricchisce la mente ed il palato. La farina di riso nero l'ho scoperta da Lei e ho subito provato. Il sue Cake é delizioso, davvero buono per la prima colazione e...non solo. Ne sono rimasta entusiasta che l'ho fatto tre volte. Il pacchetto del riso venere l'ho terminato e per fortuna che da qualche tempo lo si trova anche nei super vicino casa. Cmq, quel che volevo dire é che vi consiglio di fare la prova. Intanto stupirete le vostre amiche. Tutti m'hanno chiesto: "C'é il cacao vero?...ah no?...." No!!!!, niente cacao, niente cioccolato.

cake venere
Un cake poco dolce proprio come piace a me e tanto per cambiare dalla ricetta originale, che vi garantisco la bontà assoluta, vi presento la mia con qualche ingrediente in più, tipo la lieve ma efficace grattuggiatina della fava tonka , dal gusto caldo della vaniglia e della mandorla amara insieme ad un accenno al tabacco, insomma quello che mi ispirava al momento durante la preparazione dell'ennesimo cake.


Plumcake alla farina di riso venere

180g di farina di riso venere -70g di farina di mandorle-150g di zucchero grezzo di canna -125 g di yogurt greco -70 ml di olio extra vergine d'oliva -2 uova-1 bustina di lievito non vanigliato- 1/2 fava tonka grattuggiata - mandorle a scaglie per decorare.


Ho mixato il riso venere con il magimix riducendolo a farina che poi ho setacciato. Ho mescolato la farina di riso con la polvere di mandorle, il lievito ed la grattuggiatina della fava tonka.
Ho lavorato le uova con lo zucchero per 2 min con le fruste elettriche, ho aggiunto l'olio,lo yogurt ed infine la farina di riso con la polvere di mandore e lievito amalgamando bene il tutto con una spatola. Ho preparato lo stampo da plumcake, imburrato ed infarinato e vi ho versato l'impasto che ho poi spolverato di scaglie di mandorle. In forno ventilato a 180° per 35/40 min. Verificate la cottura con un spiedino di legno. A cottura ultimata fate intiepidire il dolce nello stampo.

Aggiornamento: Dai vostri commenti mi sembra evidente che l'esecuzione di questo dolce diventa difficile per gli ingredienti citati: farina di riso e fava tonka. Allora ecco  i seggermenti: Intanto la farina di riso Venere io non l'ho trovata ho solo mixato il riso venere riducendolo in farina e poi setacciato ecco che si ottiene la magica polverina. Per la fava toka basta sostituirla con della vaniglia non é la stessissima cosa ma il risultato é buonissimo lo stesso. Grazie e buon fine settimana a tutti:)





Version française
Cake Venere
Plumcake à la farine de riz Venere

150 g de sucre de canne - 180 g de farine de riz Venere- 70 g de poudre d'amande-70 ml d'huile d'olive -2 oeufs - 125 g de yaourt grec - un sachet de levure chimique - ½ fève tonka (à râper)- amande en filet pour décorer le cake.

Mixez le riz avec le magimix en le réduisant en farine puis tamisez-la. Mélangez la farine de riz avec la poudre d'amandes, la levure et le râpé de fève tonka.
Battre les oeufs avec le sucre pendant 2 minutes avec un fouets électriques,  ajoutez l'huile, le yaourt, et enfin la farine de riz avec de la poudre d'amande et la levure. Mélangez acev une merise. Préparez le moule à plum-cake, beurré et enfariné et versez la pâte ,puis saupoudrez avec les amandes en filet. Réchauffez le four à 180° C., cuire le cake pendant 35/40 min. Vérifier la cuisson avec une curedent en bois. Laisser tièdir le gâteau dans le moule.

mercoledì 4 novembre 2009

Strudel di scarola e finferli alla cannella e Caciocavallo silano

Strudel salato
Version française de la recette en bas

Piove da tre giorni ormai. Non amo molto la pioggia, non amo gli ombrelli, mi si rompono sempre e sempre mi capita di scordarmeli da qualche parte, torno indietro per recuperarli e già non li ritrovo più. Mi piacciono quelli che si possono mettere in borsetta, piccoli piccoli e che quando li apri si aprono sempre al contrario, c'é sempre una di quelle stanghette che sostiene la tela che si inceppa ed intanto tu ti sei bagnata come un'oca spennata. Appena entrata al riparo cerchi di chiuderlo, il primo scatto, il secondo e ti sei ancora ribagnata e poi lo scuoti per sgocciolare la pioggia e poi  qualcuno  che vicino a te fa fatica ad entrare perché stai bloccando l'entrata  si becca una doccia fredda, mentre tenti di chiudere i teli uno per uno e fissarli con lo stratch che come al solito sbagli il giro e non si attacca e, rifai il giro e non si attacca lo stesso perché bagnato fradicio o consumato. Finalmente  lo infili nella foderina perche poi l'unico posto dove lo puoi e devi riporre é la borsetta O_°.

lunedì 2 novembre 2009

Orecchiette pugliesi con broccolo romano,tapenade verde e bottarga di muggine

Orecchiette pugliesi
Version françaises de la recette en bas
Sono belli vero?....sono perfetti, sono pugliesi, sono veri pugliesi perché la loro perfezione viene da mani pugliesi e si vede. Sia per la farina usata quella di grano arso di cui avevo cercato invano di ricordarmi in questo post,  sia perché sono state lavorate da  mani esperte e  tanta esperienza. Non le ho fatte io, evidentemente, mi sono state regalate dalla mia collega brindisina che ringrazio dedicandole questo primo piatto composto da ingredienti mediterranei che legano perfettamente insieme, dando cosi' il benvenuto al mese di novembre.


Si è verificato un errore nel gadget