sabato 9 gennaio 2010

Risotto all'astice

Risotto all'astice

Version française de la recette en bas
Questo risotto non nasce da resti....cioé di resti sono resti...anzi un solo resto, un crostaceo nero che quando lo immergi nell'acqua bollente diveta tutto rosso e che mi ritrovavo nel congelatore e che non ho utilizzato durante le feste. Ecco perché non é un avanzo. E poi, perché non continuare a mangiare cose buone anche un sabato qualunque?...e poi, perché certi ingredienti devono  essere preparati solo durante le  feste?...ecco, io l'ho fatto questo risotto  un sabato qualunque e perché ci piace un sacco.

Risotto all'astice
per 4 persone
Un astice ( fresco o surgelato) ( due sarebbe meglio)
300 g di riso arborio
1 bicchiere di vino bianco
2 scalogni
1 foglia di lauro
1 cucchiaio di pepe in grani
1 cm di zenzero fresco
1 cucchiaio di sale grosso
30 g di burro
olio evo
sale e pepe
Fate bollire una grande quantità d'acqua con un cucchiaio di sale grosso. Immergervi l'astice vivo se fresco, se surgelato seguite le indicazioni del sacchetto. Coprite e lasciate cuocere 12 mn. Togliere l'astice dall'acqua bollente e lasciarlo raffreddare. Appena possibile aprire l'astice e ricavare la polpa che taglierete a pezzetti riservandoli in frigo.Mettere le chele e la coda ed i resti del crostaceo  in una pentola. Aggiungere lo scalogno, le foglie di lauro, 1 cucchiaio di sale grosso ed un filino d'olio evo. Fate scaladare mescolando e schiacciando i resti del crostaceo. versate 2 litri e mezzo d'acqua e fate bollire. bassate il fuoco e lasciate sobbollire per 1 ora. Filtrate il brodo e mantenetelo caldo. Fate dorare l'altro scalagno tagliato a dadini in una pentola antiaderente con 2 cucchiai d'olio evo,  dopo 5 minuti  versate il riso mescolando bene per farlo assorbire dell'olio. Scaldate dolcemente il riso facendolo diventare traslucido ed aggiungete il vino, dopo averlo fatto evaporare versate la totalità del brodo, ciocendo a fuoco molto dolce e coperto per 12 min. Aggiungere i pezzetti di astice e continuate la cottura per 3 mn ancora. Aggingete il burro e lo zenzero grattuggiato senza mescolare. Spegnete il fuoco e lasciate riposare 2 mn. coprendo la pentola. Subito dopo mescolate velocemente e servite subito con un filo d'olio evo.


Version française
Risotto all'astice

Risotto de homard
pour 4 personnes
1 homard cru ou surgelé de 600 g
300 g de riz à risotto (arborio)
1 verre de vin blan
2 échatotes
2 feuilles de laurier
1 c à c de poivre en grains
2 c à soupe de gros sel
1 cm de gingembre frais
30 g de beurre
huile d'olive
sel et poivre
Faites bouillir une grande quantité deau avec une bonne cuiller à soupe de gros sel et plongez le homard vivants dedans, ou si surgelé (Picard) suivez les instruction du paquet. Couvrez et laissez cuire 12 mn. Sortez le homard de l'eau et laissez le refroidir. Dés que possible décortiquez le homard, tranchez la chair en petit morceaux et mettez-la au frais. Placez les carapaces dans un grand faituot. Ajoutez l'échalote  hachées, les feuilles de laurier, le poivre, 1 c à soupe de gros sel et un trait d'huile d'olive. faites chauffer en mélangeant et en écrasant les carapaces. Vervez 2  litre et demie d'eau et faites bouillir. Baissez ensuite le feu et laissez mijoter 1 h. Faites revenir l'échalote hachée dans 2 c à soupe d'huile d'olive à feu doux. Au bout de 5 mn, il doit être blondn versez alors le riz et mélangez intimement à l'huile. ne chauffez pas trop et laissez le riz devenir tout doucement translucide. Ajoutez le vin et après avoir laissé évaporer complètement, mouillez avec la totalité du bouillon. laissez cuire à feu doux et a couvert pendant 12 mn.
Ajoutez les morceaux de homard et poursuivez la cuisson 3 mn. Ajoutez le beurre et le gingembre râpé, sens mélanger.Eteignez le feu et laissez reposer 2 mn. à couvert et là seulement, mélangez rapidement. Servez immédiatement arrosé d'un filet d'huile.

19 commenti:

lenny ha detto...

E' un piatto molto raffinato e trovo sensato goderne anche in periodi non festivi, qaundo forse si può apprezzare meglio :))
Buona domenica :))

Oxana ha detto...

Mammamia che bontà!!!...la foto mi dice: "Mangiami mangiami!!!".....

Fra ha detto...

Sono d'accordo con te non c'è bisogno di aspettare le sfetività per mangiare bene...e questo risotto è giusto per ogni momento speciale che ci vogliamo concederci ;)
bacioni
fra

Luca and Sabrina ha detto...

Siamo d'accordo con te, noi seguiamo la tua stessa filosofia, i piatti speciali, quelli che più amiamo, almeno una volta a settimana ce li regaliamo, perchè pensiamo di meritarceli. Il tuo risotto è straspeciale, abbiamo anche noi un astice in freezer, l'abbiamo comprato durante le feste, ma è rimasto lì perchè avevamo fin troppe cose stipate in frigorifero. Ci ispireremo alla tua magnifica ricetta!
Un abbraccio e complimenti
Sabrina&Luca

Romy ha detto...

Sarà che il risotto lo adoro...Sarà che per il pesce stravedo...Ma come si fa a non "svenire" davanti ad un risotto fragrante, fumante ( anche se è mattina...)....davanti ad un risotto di Mariluna? un bacione e buona domenica! :-)

Gloria ha detto...

Concordo con te, perchè riservare prodotti tanto buoni solo al periodo festivo?! Questo risotto è davvero raffinato, mi piace!

Genny G. ha detto...

è splendido..ma io non risucirei mai a metter el'astice vivo nella pentola con l'acqua bollente....non ce la farei....

dauly ha detto...

eccerto che si deve cucinare anche al di fuori delle feste, poi se si tratta di queste prelibatezze, anche tutti i giorni !!!!!
buonissimo!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

wow tesoro questa ricetta è buona sempre anzi fuori dalle feste si mangia ancora con piu piacere!!!ottimo davvero un piatto da vero chef!!!bacioni imma

Mirtilla ha detto...

meraviglioso regalo a noi stesse,al nostro vivere la quotidianeita'con il sorriso sulle labbra ;)

dEleciouSly ha detto...

Ciao, ho appena indetto il mio I° Contest 2010 a premi su dEleciouSly, riservato ai blog di qualità come il tuo. :) Se ti andasse di partecipare puoi leggere qui come fare. Grazie.

Ele :)

Lory ha detto...

Mariiiiiii ciao ciao ciao ..Buon anno con la speranza che sia il migliore di tutti ;-))
Un abbraccio!

crumpetsandco ha detto...

Mi piace!!! bello il tocco dello zenzero!
un vero signor risotto!

ciao

Terry

dada ha detto...

Eccomi finalmente! Bel piatto delicato e lussuoso. Come te continuo a mangiare ingredienti di festa ;-)
Bacioni e buon inizio settimana

luna ha detto...

ciao non conoscevo il tuo blog e quando sono entrata sono rimasta stupefatta! E' una meraviglia! Complimenti!!! Inutile dire che sono entrata tra i sostenitori!!! eheheheh
Se ti va vienimi a trovare ogni tanto!
Ciao e... anche se con ritardo auguri di buon anno!

Onde99 ha detto...

Nemmeno io vedo perché dovremmo aspettare le feste per concederci certi lussi: il pesce è sano e buono e coccolarsi fa sempre bene, anche all'umore. Sai che anch'io ho un astice che giace in freezer e finora ci è rimasto perché non sapevo come cucinarlo? Grazie!!!

Wennycara ha detto...

Complimenti Mariluna!
Sono proprio d'accordo con te, al bando la distinzione tra menù sacro e menù secolare ;)
baci,

wenny

manuela e silvia ha detto...

Divino ed elegante questo risotto!
un bacione

Lo ha detto...

e ci credo...che piace un sacco deve essere buonissimo! felice settimana :)

Si è verificato un errore nel gadget