martedì 30 marzo 2010

Curry verde di gamberi al cocco

Curry verde di gamberi
Version française de la recette en bas
Voglia di gustare nuovi sapori nel piatto, voglia di un pizzico di originalità per  accogliere anche nelle pietanze la primavera. Questo é un piatto Thaï molto delicato  che riscalda i sensi, a base di pasta di curry verde, finalmente cercata e trovata nel vicino centro commerciale. Non ci sono altri ingredienti difficili da reperire, forse é uno dei più semplici da realizzare tra quelli che di solito si leggono sulle riviste, con salse e  spezie di altri mondi, non sempre a portata di  tutti.

La parola "curry" indica sia una mix di tantissime spezie selezionate, sia un piatto , una pietanza, preparato utilizzando la pasta di curry ,verde, in questo caso ma anche  rossa o gialla. Appunto in Thaïlandia il curry viene utilizzato sottoforma  di pasta. E' un mix di spezie, d'erbe e di peperoncino cotti con dell'olio e dell'aceto che si conserva più mesi in frigo. La pasta rossa é a base di peperoncino secco mentre quella verde é a base di peperoncino fresco, dunque più speziata che per essere addolcita viene mescolata con tanto latte di cocco.
Curry verde di gamberi
Curry verde di gamberi al cocco
Ricetta apparsa sulla rivista Saveurs maggio/09 e rivisitata da me
per 4 persone
24 gamberi sgusciati
2 cucchiai di olio neutro (arachidi o altro di vostra preferenza)
2 cucchiai di pasta di curry verde thaï
50 cl di latte di cocco
5 rametti di coriadolo
50 g di noce di cocco fresca
il succo e la buccia di mezzo limone verde (Lime)
sale e pepe
Fate scaldare l'olio in un larga padella. Aggiungere i gamberi e farli insaporire per 2 mn di ogni lato, fino a farli colorare. Salare e pepare.
Togliere i gamberi dalla padella e riservarli. Aggiungere la pasta di curry verde nella padella e mescolate per farla sciogliere 3 mn. Versare il latte di cocco e lasciare cuocere per 5 mn. a fuoco dolce fino a che la salsa si addensa. Grattugiare la noce di cocco fresco e tritare il coriandolo e aggiungere il tutto nella salsa insieme al succo del limone lime. Mescolare. Aggiungere i gamberi facendo riscaldare il tutto per 3 mn. Servire il piatto con del riso in bianco e una grattugiatina di lime.

Version française
Curry verde di gamberi
Curry vert de crevettes à la noix de coco
recette prise sur Saveurs Mai/09 et adapté par moi même
4 personnes
24 grosse crevettes crues décortiquées
2 c à s d'huile neutre
2 c à s de pâte de curry vert thaï
50 cl de lait de coco
5 brins de coriandre
50 g de noix de coco fraiche
le jus et le zeste d'un demi citron vert
sel,poivre noire

Faites chauffer l'huile dans une sauteuse. Ajoutez les crevettes et faites-les revenir pendant 2 min de chaque côté, jusqu'à ce qu'elles soient colorées. Salez et poivrez. Retirez les crevettes de la sauteuse et réservez. Ajoutez la pâte de curry vert dans la sauteuse et faites revenir pendant 3 mn. Versez le lait de coco et laissez mijoter pendant 5 mn sur feu doux, jusqu'à ce que la sauce épaississe.
Râpez la noix de coco fraîche, hachez la coriandre et ajoutez le tout au curry ainsi que le jus de citron vert. Mélangez. Ajoutez les crevettes et faites réchauffer pendant 3 mn.
Servez avec les zeste râpes du citron vert et du riz nature.

22 commenti:

Ago ha detto...

Che finezza...anche la foto mi piace molto! Bellissima presentazione di un piatto altamente raffinato...se trovo questa pasta di curry verde, la provo!
Bacioni
Ago :-D

Alem ha detto...

quanto è bella la fotografia!!!
E questo curry deve essere molto molto delicato.

Giò ha detto...

molto intrigante, cocco e curry mi stuzzicano.devo trovare però il curry verde!

Babs ha detto...

tu non ci crederai ma è così... ieri sono stata al kathay a milano perchè mi servivno alcune cosine che avevo finite, fra cui il matcha in polvere. fra le offerte del giorno mi sono ritrovata nel carrello un bel barattolo di curry in pasta verde. di la verità che sapevi che avevo voglia di fare questo piatto!!! il latte di cocco già è in casa. vediamo un pò cosa manca! ciao, buona giornata

Gloria ha detto...

Mi piace moltissimo la cucina thai...questa è una ricetta che replicherò senza dubbio! molto bella anche la foto, davvero elegante!

Anonimo ha detto...

Complimenti, una bellissima ricetta ke faro' senz'altro....è un piacere fare un petit tour nel tuo blog.
Ho provato alcune tue ricette, ed erano buonisssssssssime!
BRAVA!!!!!!!!!!
Bobina

La cuoca Pasticciona ha detto...

Questa Ricetta Marilù mi ispira un sacco e mi fa ricordare quei paesi al caldo orientali che ho visitato, dove abusano di spezie come queste...
vorrei provarla e di sicuro farà un successone... bacio

Federica ha detto...

Delizioso e quanta grazia!

colombina ha detto...

che delizia, il latte di cocco con i gamberi lo adoro. Le tue foto sono divine!!! Baci

Onde99 ha detto...

Sono felicissima di leggere che, finalmente, qualcuno prepara le pietanze orientaleggianti usando l'olio di semi, io vengo spesso bacchettata per questo, dalle puriste dell'olio d'oliva!!! E invece ci vuole un olio neutro, no? Adoro i gamberi in tal guisa, sai, cara, solo che li ho sempre fatti con il curry in polvere, mai in pasta, che non so nemmeno se qui si trova...

Genny G. ha detto...

sai che con questo genere di cose vado a nozze:D

Luciana ha detto...

Ciao è un piatto buonissimo ed invitante!!! mi piacciono questi cibi aromatici e particolari...un bacio

terry ha detto...

Oooohhhh sììììì!!!! adoro la green curry paste....così come il latte di cocco!!! mix che mi impazzire!!!
ottima ricettina!!!
baci

dolci a ...gogo!!! ha detto...

piatto gustoso e raffinato corredato da foto altrettanto chic!!!!complimenti un piatto delizioso!!baci imma

manuela e silvia ha detto...

Delicatissimo ed elegantissimo questo piatto!
baci baci

Mariluna ha detto...

@Tutte...grazie mille della vostra simpatia...questa é una ricetta davvero molto delicata e nonostante il mio grande raffreddore sono riuscita a sentirne il suo stuzzicante aroma. Mi scuso se non vi ringrazio singolarmente.

@Ondina...si ci vuole un olio neutro per dare rilevanza al gusto particolare della salsa oppure volendo si deve usare un olio d'oliva polto delicato ma, credimi é preferibile gustarne fino in fondo tutta la delicatezza del piatto. Poi qui vuole usare l'olio evo é libero di farlo, ovvio!!!

@Bobina....grazie di cuore, mi fà molto piacere! :))

Acquolina ha detto...

Che aspetto invitante! Bravissima e complimenti per le foto!
Francesca

Oxana ha detto...

è molto chic!!! Le foto sono bellissime!

da Sergio ha detto...

Si tratta di sapori che, così abbinati, non ho mai provato. Ma visto che la preparazione sembra semplice, ci tenterò. Temo che però non troverò l'ingrediente fondamentale. :-(

Ely ha detto...

che raffinatezza..... davvero un bellissimo piatto per una cena elegante! ciao e buona Pasqua
Ely

Wennycara ha detto...

Sono senza parole cara Mariluna, sembra che tu stia rinascendo, rifiorisci insieme a questa primavera! E' tutto così luminoso e delicato qui da te! C'è l'ovattata tenerezza dei petali dei ciliegi giapponesi... che meraviglia...
Serena notte,

wenny

Mariluna ha detto...

...eccomi, si...buongiorno a tutti e grazie.
@Sergio...gironzolando sul web si trova la ricetta che poi é abbastanza facile da realizzare, dunque volendo ;)))
@Wenny...grazie mille per la descrizione della luce, "ovattata... dei petali di ciliegi giapponesi, che mi piacerebbe poter avere in casa per darmi un po' più di luce, visto che continua a fare freddo e grigio. :)

Si è verificato un errore nel gadget