venerdì 30 dicembre 2011

Fin d'année - Macarons caffé e fragole

Macarons caffé e fragole
Si diventa pigri in vacanza, sopratutto quando queste capitano nei momenti di maggiore difficoltà, sia fisiche che morali.

Dopo il Natale in famiglia "abbracciati stretti", si riprende la rincorsa lenta per una vigilia di fine anno quasi indentica alla precedente ( almeno per me)

Niente sfarzi e nemmeno troppo ricca sarà la nostra tavola, é una decisione concorde con tutto il nucleo familiare che forse, quest'anno, risentiamo tutti dell'atmosfera un po' "triste" a causa di certi avvenimenti non del tutto favorevoli.

Ma và bé, noi siamo insieme, é quel che conta e vogliamo continuare a sorridere e a giocare e a festeggiare lasciandoci, finalmente, dietro, questo 2011.


venerdì 23 dicembre 2011

Il Natale di casa mia - ❤❤❤

Panforte al cioccolato

Con  la lista, breve, della spesa in borsa, io vado verso il nostro Natale.

Sono pronta io, già tutto organizzato. Forse é il vero Natale quest'anno, quello del raccoglimento, delle riflessioni, degli sguardi lucidi e dei pensieri lontani, dell'assaporare ogni angolo della mia casa illuminata, dell'accarezzare i volti dei miei affetti, quelli più veri, unici e di sentirli vicini come non mai.
Di volerli vicini, come non mai.

Una tavola imbandita di semplici cose. Stelline d'oro e d'argento. Sorrisi sereni....

mercoledì 21 dicembre 2011

Ultimi regali home made un Chutney all'arancia

Chutney d'arancia
In Francia é impensabile una cena nataliazia  senza il grande piatto assortito dei formaggi. E' impensabile non poterne spalmare almeno un pezzettino anche dopo una cena luculliana.
Cosi' come é impensabile una cena senza il foie gras.

lunedì 19 dicembre 2011

Mousse di broccoletti con tofu affumicato e cremina di acciughe e capperi

Mousse de broccoletti e tofu affumicato con salsina di capperi e acciughe

Sarà veloce questa settimana. Già tutto previsto (più o meno) cio' che sarà la nostra cena della vigilia. In genere non faccio le prove, tanto lo so' che poi cambio.

Ci saranno degli stuzzichini, un piatto importante a base di pesce e dolci da tradizione.

Già mi immagino io, in cucina mentre spadello e sporco dappertutto (tiro fuori mille cose che poi voglio riordinare a tarda ora come sempre). 

Nello spazio minimo a mia disposizione,  non posso che muovermi da sola e mentre nell'altra stanza, seduti già a tavola, imbandita di piccoli sfizi d'intrattenimento, aspettano impazienti i piatti che inventero' per loro, tante chiacchiere e sorrisi.

Insomma, nessuno mi aiuta?....no nessuno puo' e deve aiutarmi, nemmeno io mi ritrovo in questa confusione di pentole ma mi diverto ed é questo quello che conta.

mercoledì 14 dicembre 2011

Le mie semplici torte di compleanno

birthday cake

Magari vi immaginate che una foodblogger dovrebbe fare delle torte di compleanno superdecorate da far invidia anche ai più bravi pasticceri....invece no, non é il mio caso.

Le mie torte di compleanno sono semplici ed anche veloci da realizzare, un po' più sostanziose forse ma semplici, con tre maschi a casa che cercano la sostanza non poteva essere altrimenti.

Per i 10 anni di mio figlio,  primo compleanno di una lunga serie da qui a  dopo le feste, ho fatto la prima che m'é capitata di trovare nei miei appunti. Nulla di  sontuoso, pomposo con decorazioni (plastiche) da gran pasticcere, ( lo ammetto non ne sono capace)  non volevo sbagliare e sono adata sul sicuro.
Una torta semplice ma d'effetto grazie allo stampo in silicone a forma di tulipano.
Dopo breve ma intensa consultazione con il festeggiato ha ho deciso che doveva essere al cacao morbida morbida con una gran colata di caramello al burro salato,  una torta maschio, ricca, goduriosa, appiccicosa, da leccare con le dita  la fine del caramello nel fondo del  piatto  e fino all'ultima briciola....altre tre di queste o simili mi tocca fare in questa settimana.

Oggi é anche il compleanno di mio marito e devo correre ai fornelli.


lunedì 12 dicembre 2011

Cavoletti per Natale...

Cavolini

e perché no?
Trovate strano forse, regalare dei cavoletti a Natale? 
Io no, anzi sono proprio a tema, visto che c'é la crisi bisogna risparmiare su tutto ,figuriamoci sui regali e se questi sono pure utili  e si possono mangiare meglio ancora.

E poi sono belli, sono verdi , il colore della speranza che in questi ultimi giorni ce l'hanno fatta un  po' perdere di vista.

Cavoletti di Bruxelles in conserva
Sono come dei piccoli gioielli che ci regala la natura, buoni per la nostra salute e noi foodbloggers che facciamo attenzione ai prodotti di qualità, abbiamo il dovere di diffondere e ricordare le verdure sottovalutate, non troppo amati dal grande pubblico ed in particolare dai bambini. 

Dipende da noi adulti se certe verdure non sono apprezzate dai nostri figli, fateli spesso, abituate i vostri figli ai profumi anche non del tutto gradevoli, conditeli come meglio credete, spadellati con burro, gratinati e filanti con del formaggio oppure risottati....a me piacciono troppo e per quest'anno li voglio pure regalare......

mercoledì 7 dicembre 2011

Grissini delle Simili con farina integrale al pepe nero e caffé

Grissini e salame


Oltre a panificare il buon pane del post precedente ho fatto anche i grissini prendendo in prestito la ricetta delle famose Simili e mentre impastavo mi son ricordata di quanto fossero stati gustosi e originali questi panetti dolci al caffé, e a proposito, apro una parentesi, la ricetta é inclusa nel libro, finalmente in libreria, Ricette al caffé: un ricettario che riunisce le ricette di alcune food blogger partecipanti al concorso organizzato qualche anno fa, da Neronero.it in collaborazione con Chefs Sans Frontières
questa la copertina del libro. Il sito dove si puo' acquistare online é :photocity.it il costo é accessibilissimo, il ricavato andrà in beneficenza all’associazione Chefs Sans Frontières per insegnare ai ragazzi di strada di tutto il mondo un mestiere legato al mondo della ristorazione.

E torniamo alla ricetta di oggi:
Prima di combinare guai, quando voglio mescolare delle spezie, faccio sempre la prova assaggio, preparo il  miscuglio di aromi che mi occorrono li cospargo generosamente su pane ed con un filo d'olio evo...mordo ,chiudo gli occhi e comincio a masticare finché tutti i sapori  si mescolano e si sciolgono uniformemente sulle mie papille diventando un tutt'uno e....approvo, magnifico e vado  per la ricetta!

lunedì 5 dicembre 2011

pane alle nocciole

Pane alle nocciole con lardo di Colonnata

L'anno scorso abbiamo regalato a mia mamma la macchina per fare il pane e se ne serve  tansissimo provando anche le diverse ricette trovate insieme alle istruzioni. L'estate scorsa le ho "sottratto" il libricino e l'ho copiato per intero sulla mia agenda, guai a non restituirglielo. Tra tutte le ricette ce n'era una che non vedevo l'ora di fare e me l'ero segnata sul calendario, come di solito faccio per gli appuntamenti, so che poi con il passare del tempo me ne dimentico e travare gli appunti é sempre un dramma proprio  quando li cerchi, cosi' é stato anche con questa. 

giovedì 1 dicembre 2011

Biscottando....

Biscotti all'arancia, con farina di castagne,miele e semi di lino

.....si puo' ascoltare una buona musica , si puo' cantare la canzone preferita, si puo' spaziare con la fantasia, si puo' immaginare di essere in luogo con tanti folletti  che ti girano in torno felici e curiosi  e che aspettano silenziosi la magia uscire dalle tue mani e...... si,  si  fanno un sacco di pensieri positivi e a me toglie lo stress. 

Si é capito benissimo quanto mi piace fare i biscotti, ho passato tutto lo scorso fine settimana a biscottare (con folletti che mi guardavano) e ne ho preparati tanti, tantissimi.
Comincio col darvi una delle ricette più semplici, rustica e versatile, a volte non vengono perfetti, si sbriciolano ,lasciano le loro tracce sul tavolo, sulla tovaglietta ed é proprio per questo che mi piacciono tanto e poi le fa mia mamma , mia suocera e che  continuo a farli io da sempre durante le feste e poi in casa c'é qualc'uno che li aspetta puntualmente, sapendo che ogni volta il gusto é diverso.

Biscotti al limone, con farina di mais,cocco miele e mandorle

lunedì 28 novembre 2011

Macarons à la réglisse

macaron à la réglisse

Eccoli, sono fatti da me e quasi manco ci credo. Ho faticato, mi sono impegnata e non ci speravo proprio più, dopo cinque tentativi volevo rinunciare, dopo aver impiastricciato per ben cinque volte la cucina di mandorle, zucchero e albumi , avevo detto basta. Gli impasti sbagliati sono finiti tutti nello stomaco delle mie cavie senza averci capito nulla dei miei disastri, hanno mangiato palline gommose di mandorle senza rendersi conto che dovevano essere tutt'altra cosa.

Poi, una mattina, mi sveglio con una grande voglia di riprovare ma questa volta non ci dovevano essere errori e distrazioni, seguendo attentamente i consigli di Oxana, anche lei vittima di questi dolcetti,  finalmente arriva  la "rivincita" con me stessa ed eccoli i "quasi perfetti" piccoli macarons.


giovedì 24 novembre 2011

Melograno, mela verde e yogurt una Raïta autunnale

Pomegranate
Sono  belli come pietre preziose, sono ben protetti nel loro guscio corteccia, difficili da sgranare. Succosi ,dolci e leggermente aciduli di un rosso vivo brillante, ci  attraggono.
Sono ricchi di proprietà benefiche per la nostra salute ed é bene mangiarne, bere il suo  succo.

lunedì 21 novembre 2011

Muffin roll - Panini sfiziosi della domenica e non solo

Panini all'aglio,olio e peperoncino

Come quasi tutti i fine settimana la pizza nel nostro menu' serale c'é. Certe volte la compriamo, lo ammetto, grazie  ad un venditore ambulante proprio sotto casa, é buona ed i miei figli si divertono ad inventare "garniture" come meglio preferiscono, a casa si sa, quando la fa la mamma é sempre quella semplice, mozzarella e prosciutto oppure ancora più "leggera" come piace tanto a me, con solo erbe aromatiche e tanto aglio fritto in olio eve e fiocchi di peperoncino calabrese.

sabato 19 novembre 2011

Assaporiamo l'autunno...minestrone in sinfonia di colori

Minestra di ceci con barbabietole rosse e gialle e bietole rosse, alla salvia
Quelche giorno fa, durante uno di quei piccolissimi momenti di libertà, dopo aver accompagnato mio figlio a scuola  e attraversando il solito piccolo spazio verde, d'impulso un'idea occupa la mia testa già carica di cose da fare e corro velocemente a casa.

Autunno
Prendo pala , guanti ed una scatola di legno e la mia macchina fotografica e ritorno verso il parco.

Erano solo passati non più di venti minuti che già due operatori ecologigi arrivati con le loro cammionette ed i loro attrezzi  a spazzare via le foglie cadute.

martedì 15 novembre 2011

Compleanno....❤ Frolla alle nocciole con mele caramellate allo zenzero e cannella

Crostata con frolla alle nocciole e mele caramellate allo zenzero e cannella - Hazelnut Tart with caramelized apples and ginger and cinnamon

Non sempre quando faccio qualcosa vado fino in fondo, mi capita di iniziare qualcosa e poi via via nel tempo perdere l'interesse, lo stimolo, la voglia di continuare e lascio magari a metà, una maglia ai ferri, un libro che non mi piace, un lavoretto artistico,(un periodo ho fatto anche dei piccoli quadri)), un corso di ginnastica o anche un viaggio. 
A volte anche qui, mentre sono intenta ad annotare ricette, scrivere di me storie,  più o meno importanti, difronte ad una lunga pagina bianca, ad una frase, ad una virgola, mi fermo, chiudo e poi chissà se finiro'.

sabato 12 novembre 2011

Semplicissime crostatine per me

Crostatine
Quanto fà bene restare a casa mentre gli altri lavorano....non vorrei sembrarvi egoista ma a volte i piccoli piaceri della vista sono anche questi.

Mi coccolo, mi organizzo, spazio  e respiro nel silenzio più profondo della casa e passo ore a navigare oltre i miei confini.

Leggo, apro libri di cucina e riviste, le spolvero e le rimetto in ordine ( difficile ritrovarle poi uguali) , svuoto cassetti e mi domando quando smettero' di comprare caccavelle, ce ne sempre una che mi cade sulla testa.

giovedì 10 novembre 2011

Gelée di mele e ribes rossi

Gelée di mele e ribes

Alla fine non siamo  riusciti ad andare a raccogliere le mele qui vicino nei campi, troppo umidi e fangosi per poterci passeggiare, arrampicarsi ai rami sgocciolanti di acqua.

A dire la verità io l'avrei pure fatto ma ai miei figli nulla é servito per corromperli, disotoglierli dal caldo confortante della casa e dai loro giochi é stato impossibile.

Ma le mele le abbiamo comprate nel botteghino vicino ai campi, già raccolte e confezionate nelle ceste di vimini insieme ad una buona bottiglia di cidro.

Mele


lunedì 7 novembre 2011

Mafaldine con gli ultimi pomodorini gratinati al forno, con tracce di ricotta forte, salsa alle acciughe e cipolle di Tropea.

Mafaldine


A volte esco a passaggiare da sola.

La domenica pomeriggio, anche se non c'é il sole e fa umido, mi copro con uno scialle caldo ed esco, due passi fanno bene. Conosco questi luoghi, le stradine solitarie del piccolo villaggio che abito da più di dieci anni. Conosco le case che costeggiano la stradina che porta fuori dal paese , un tratto é solo campi, ora incolti,  campi infiniti che fanno respirare. Anche la terra ad un certo punto deve respirare.


novembre- campi, foglie, viale

Io abito al centro, la parte più vecchia del villaggio, proprio vicino la piccola chiesa e c'é una piazza, piccola ma sufficiente per contenere la festa del paese, con giostre e mercatini, abitualmente nel mese di giugno, quando si popola di bimbi e mamme e papa e nonne e nonni e di giovani. 

Oggi pomeriggio é vuota, é sempre vuota  tutte le domeniche dell'anno tranne che quando c'é la festa e quando c'é la messa, una volta al mese. 

lunedì 31 ottobre 2011

La zucca si, halloween no. Pandolce di zucca alle mandorle e miele di castagno

pumpkin bread with almonds and chestnut honey


Ebbene si lo confesso, Halloween a me non piace. E' una festa che non mi appartiene, non la festeggio e nemmeno i miei figli sembrano interessati. Non mi hanno mai chiesto di uscire ed abbigliarsi come mostri a chiedere le caramelle bussando ad ore tarde alle porte della gente, (anche se abbiamo le caramelline pronte per gli amichetti). Non mi hanno mai chiesto di partecipare a feste di fantasmi e scheletri e dicono di non divertirsi e di non trovarci nulla di divertente memmeno a mangiare ragni di zucchero e dita mostruose. 

Ma ci piace la zucca e tanto, sopratutto se é nascosta nei dolci. Il suo colore arancio ce la fa amare ancora di più e visto che, anche se abbiamo un'ora in piu' al mattino, nel pomeriggio  é già troppo buio, un po' di colore a merenda ci fa tanto bene e cerchiamo di essere un po' più originali e padroni di noi stessi ,la festa dei mostri lasciamola a chi l'ha inventata.

giovedì 27 ottobre 2011

E' tempo di zucca :-) Ciambelline di zucca glassate allo zenzero

Glazed pumpkin donuts


La saga della zucca comincia da qui e durerà fintanto che ci saranno delle zucche al mercato. Cio vuol dire che qualche ricetta a base zucca sarà presente sul mio blog, quasi come tutti gli anni in questo periodo.

All'inizio ho avuto notevoli difficoltà a fare amare le cucurbitacee ai miei commensali ma a forza di sperimentare e presentare piatti di colore arancione sono riuscita via via a farglieli apprezzarre, ancora devo lavoraci sopra un po' e non demordo mica.

lunedì 24 ottobre 2011

Muffins alle pere e formaggio philadelphia

Muffins   alle pere cremosi

Avrei dovuto fotografare la loro farcitura, avrei dovuto fotografare almeno una pera sullo sfondo, andavo di fretta, il fine settimana ricco di sole mi ha portato via di casa e di corsa.

Approfittare sempre di più della luce prima ch'essa lasci il posto al buio é il nostro primo (quasi), comandamento.

Questi muffins sono deliziosi, riusciti alla perfezione e percio' finiti velocemente in compagnia e fuori casa.

giovedì 20 ottobre 2011

Zuppa di pere e gorgonzola

Zuppa

Tra due giorni i miei figli avranno 10 giorni di vacanze. Dieci  giorni per poter dormire di più, oziare in casa e trovare i loro spazi preferiti, i loro giochi preferiti, occuparsi della loro cameretta riordinandola spero,  riprendere un po' di forze.

Vittorio e la zucca pesante


Nel frattempo cambierà l'ora, cadranno tutte le foglie e noi le andremo a raccoglierle, troveremo tempo per passeggiare nel parco, giocare a carte, fare qualche dolce insieme e poi andare nel bosco e raccogliere le castagne e  nel campo delle zucche ed infine troveremo il tempo di raccogliere anche le mele e le pere.

Mele raccolte

Tutto questo se  riusciro' a trovare il tempo da dedicare a loro

lunedì 17 ottobre 2011

Tarte au fromage de chevre con barbabietole e mandorle

tarte con ricotta alle erbe, barbabietola e mandorle

A pochi passi da casa mia c'é una magnifica "ferme" fattoria , gestita da una intera famiglia. Allevano con amore le proprie caprette  che danno in cambio un ottimo latte che diventa formaggio  premiato più volte nei concorsi nazionali dell'agricoltura. Sono diventata un'assidua frequentatrice di questa fattoria dove si puo' andare ad acquastarlo in giorni ed orari prestabiliti, si puo' anche visitare la loro produzione dietro appuntamento, infatti molti sono i gruppi sopratutto scolastici che fanno visita nei loro locali per far comprendere ai ragazzi il metodo di lavorazione e di produzione del formaggio e non solo, hanno messo in atto una cosa davvero molto intelligente.

Formaggio caprino


mercoledì 12 ottobre 2011

Zézettes - versione originale e versione personalizzata :-)

Zézettes

Questi biscotti dal nome e dalla forma "divertente"  sono originari della città di Sète ,
Sono simili alle nostre ciambelline al vino, friabili e profumati generalmente alla vaniglia ma in alcune ricette il loro più caratteristico aroma é l'acqua di fiori d'arancio. Mi piace molto prepararli perché sono facilissimi e comodi anche da infilare in un sacchettino ed in borsa, non esco mai di casa senza portarmi via un biscotto da sgranocchiare al lavoro per la pausa caffé e questi ultimamente sono i miei preferiti.


Zezettes alle mandorle

lunedì 10 ottobre 2011

Torta all'uva

Uva - Grapes
Non so se vi capita quando iniziate a leggere un libro che vi prende talmente tanto, sin dalle primissime righe, che vi trascina dentro totalmente e che anche quando non state leggendo ci restate dentro, anche quando state lavorando, camminando per strada, facendo la spesa, stirando, spolverando o pasticciando in cucina la vostra torta preferita, c'é un'attimo in cui vi rimettete in quella storia, in quelle pagine, nell'ultima righa lasciata a metà, che vi fa venire una grande voglia di trovare un'angolo tranquillo e riprendere la lettura del seguito. Riaprire il libro e ritrovare quel piccolo segnetto che avevate dovuto porre per non perdere la pagina, la righa fino al punto e a capo, interrotti dal tempo che passa e finalmente continuare ad entrarci dentro, ad immedesimarvi, ad assorbire parola per parola, la frase, la storia. 
Uva - grapes

giovedì 6 ottobre 2011

Polpette con quinoa e fagioli neri

Polpette


Almeno una volta a settimana faccio le polpette e mi piace molto variare e sbizzarrirmi negli ingredienti. certo i miei figli preferiscono quelle con la carne tritata possibilmente mista ma qualche volta le faccio anche senza e non se ne accorgono sempre.

Questa settimana le ho fatte usando la quinoa integrale che compro nel reparto bio naturale ed ho anche trovato i fagioli neri che non avevo mai assaggiato. L'idea l'ho presa da Oxana, queste sue polpette mi intrigavano moltissimo ed allora ho voluto provarle con qualche piccola variazione per una  versione autunnale.

lunedì 3 ottobre 2011

Composta di frutta speziata con succo di fichi d'india e senape


Fichi d'india
"Perché non te la porti una "pala" in un piccolo vaso? magari, e cchénesai? ti piglia e...avrai i fichi d'india nel tuo giardino!!!!", mi dice sempre mia madre quando mi vede mangiare con grande piacere e come se fosse l'ultima volta questi frutti, che rappresentano per me uno tra i periodi più belli della mia vita: l'infazia.

Ce n'erano tanti sul bordo della stradina, vicino casa, non ancora asfaltata, e per acchiapparle c'era un fossato dove scorreva l'acqua durante la stagione della pioggia, ma durante l'estate era arso e noi, ragazzetti , tentennavamo prima di  saltarlo per raccogliere i frutti pieni di spine. Multicolori e pungenti e alti e noi con una canna "confezionata" a mo' di forchetta riuscivamo a prenderli e finalmente riempire il cesto. Eravamo fieri del nostro raccolto ed eravamo felici di poterli portare a casa e finalmente sbucciarli anche riempiendoci di spine e poi mangiarle.
Fichi d'india

venerdì 30 settembre 2011

Conservare le tradizioni in barattoli: la confettura di pere e zenzero candito al vino rosso alla vaniglia

Confettura

Le splendide giornate di queste ultime settimane di settembre riempiono il mio tempo libero ( poco purtroppo) di pensieri vacanzieri. Passono e ripassono nella mia mente immagini di momenti trascorsi solo poche settimane fà, a non far niente, a non dever controllare il tempo che passava, a respirare tutta l'aria frizzante del mare vicino, alle serate fresche in famiglia e gli amici. Non sono una nostalgica anzi non amo per nulla immergermi  in certi pensieri che possono  portare malinconia,  in genere le belle giornate ricche di sole e di luce come queste , appunto, sprigionano in me tanta energia positiva e la nostalgia, nel  caso specifico se cé,  é una nostalgia positiva, senza un filo di melinconia!

Noooo!!! E' che lavoro troppo ed il tempo comincia a sfuggirmi di mano e quando trovo un'attimo per una pausa  mi coccolo al pensiero di quanto stavo bene in vacanza e che per riavere nuovamente momenti piacevoli di tutti eclusivi per me, devo aspettare ben 11 mesi. Ecco perché ripenso al passato recente.

lunedì 26 settembre 2011

Torta al cioccolato amaro (ma tanto buona) con fichi

Torta cioccolato e fichi

Appena arriva l'autunno gli scaffali del supermercato mettono in evidenza una fila di tavolette di cioccolato di tutte le specie dall'extra fondente al cioccolato a latte e quello  bianco e  aromatizzate ai lamponi, alle fragole, allo zenzero al caffé all'arancia...e via dicendo. Chi mi segue da tempo sa che sono cioccolato dipendente ma non di uno qualsiasi di quello puro, di quello amaro e sottile che lascio sciogliere tra la lingua ed il palato, lentamente, un quadretto al giorno ( al massimo due) fino ad assaporarne l'ultima particella e anche se nero al 99%,  con basso contenuto di zucchero, il suo gusto di cacao "affumicato" con tonalità di tabacco é in grado di generare " piacere e sazietà sensoriale con stimolo diretto dei cinque sensi" cosi' da essere appagata anche la fame. Certe sere mi nutro solo di questo!

giovedì 22 settembre 2011

Tartelletta rustica con finferli, melanzane, peperoncino e provola

Finferli

Sin da bambina ho una grande passione  per i funghi, non che io sia stata mai nei boschi a raccoglierli, anche se é un desiderio che prima o poi dovro' esaudire, bensi mio padre, certi lunedi, unico giorno libero della settimana, andava con un suo amico intenditore, alla grande e appassionante avventura.
Puntualmente e con grande orgoglio rientrava a casa con cesti di funghi, particolarmente porcini e a volte anche "gallinnacci" cosi li chiama lui i finferli,  io ne ero felicissima, solo a sentire quel profumo di sottobosco, di foglie e terra umida mi estasiava. Mia madre, al contrario, non ne era troppo fiera, non si fidava tanto del bottino ed il suo primo pensiero , sussurrato appena per non deludere mio padre era: "bisogna essere cauti.... li facciamo bollire con l'aglio e li diamo da mangiare al gatto". Ma noi il gatto non ce l'avevamo, allora era lei per prima che ne mangiava un pezzettino.
Non approvavo questa cosa, cioé, questo procedimento, anche fin da piccola percepivo che la troppa cottura di questi "fiori del bosco" serviva solo a torturare le loro fibre, non rispettando la loro consistenza e sopratutto il magnifico profumo nonché il sapore, completamente dispersi  nella grande pentola piena  d'acqua bollente.

Finferli


lunedì 19 settembre 2011

Torta con le prugne, noci caramellate e tanta cannella

Torta alle noci caramellate con le prugne e profumo di cannella


Dopo le prugne in versione "salato" ecco la ricetta di una delle torte più buone che io abbia fatto. L'ho preparata già due volte( infatti le due foto sono diverse, scattate a distanza di una settimana una dall'altra) ed é stata un gran successo sia gustandola per la prima colazione sia come merenda pomeridiana.

E' un fondere di piaceri sin dal primo morso, anzi , già dal profumo che si espande durante la cottura, ne  sono stata catturata.  Gli ingredienti sono stati scelti non a caso, a cominciare dallo zucchero, quello di canna scuro dal profumo di caramello, é fondamentale per darle il colore ambrato ed il gusto di liquirizia e caffé insieme, pertanto ingredienti completamente assenti nel dolce.

Noci e cannella


venerdì 16 settembre 2011

Il mio Blog a impatto zero


Foto presa sul web

Avevo previsto un'altro post per stamattina......visitando Sara,  leggo di una iniziativa  che suscita subito il mio interesse. Non ne sapevo niente di che cosa possa causare il mantenimento di un blog, ignoravo completamente le cause, invece ci sono delle conseguenze e  anche molto importanti per il nostro pianeta per cui, stamattina, oltre che alla mia immediata partecipazione ho  ritenuto  importante divulgare l'iniziativa.

Si tratta di contribuire, con un semplice post sul proprio blog, a piantare un'albero, una quercia in particolare, un  sogno che rincorro da anni, per cui vale veramente la pena partecipare.

E' modo più semplice per bilanciare  CO2 prodotto dal nostro blog.....


Doveconviene.it, promotore dell'iniziativa, pianta con te e il tuo blog degli alberi in partnership con www.iplantatree.org, iniziativa ecologica tedesca che ha già realizzato opere di riforestazione in diverse aree. Per tutte informazioni visitate il sito qui!!!!


Doveconviene.it volantini digitali
Vi auguro un felice fine settimana 

lunedì 12 settembre 2011

Prugne: imparando a conoscerne le proprietà nutritive si cucinano meglio. Arrosto di maiale farcito con salsa alle prugne

Filetto di maiale farcito di prugne,noci e........

Le prugne fresche cosi' come i fichi ci lasciaranno presto e noi che le amiamo tanto non smettiamo di saziarcene. Non mi sono mai soffermata troppo ad approfondire le qualità della frutta in genere, tanto mi ( ci ) piace, é buona e questo mi basta a farmene scorpacciate, ma questa volta ho dato uno sguardo, prendendo le informazioni sul web e tante cose interessanti ho acquisito proprio a proposito delle  prugne.
Prugne

Da ricerche scientifiche, la prugna é risultata avere ottime proprietà benefiche per la nostra salute tanto quanto i mirtilli per proprietà antiossidanti* e fitonutrienti in essi contenuti.

venerdì 9 settembre 2011

Sablé, caprini, fichi freschi con salsa tiepida all'arancia e cannella

Fichi violette

a settembre é piacevolmente fresca ed i colori del giorno cominciano a prendere una nuova luce, più tenue, morbida.
Il sole diventa tiepido e leggero quando riesce ad oltrepassare le nuvole e i suoi raggi riflettono colori ambrati. Mi piace molto questo tepore sul viso.
Quando rientro a casa dal lavoro ho ancora tanta luce, ancora per pochi giorni, poi lentamente sarà più cupo. Intanto approfitto degli ultimi giorni d'estate per continuare a mangiare prodotti maturati col sole ed invento semplici dessert con la frutta settembrina per degustarla al naturale, lasciando intatta la sua texture, accentuandone il gusto con associazioni tra il dolce ed il salato proprio come piace molto, molto a me.

lunedì 5 settembre 2011

I Frutti di settembre rossi e viola

Frutti rossi


Finalmente oggi riaprono le scuole. Finalmente per me e mio marito un respiro di sollievo. Sapere i figli a casa da soli che oziano e si annoiano a me prende l'ansia. Anche per loro é un piacere riprendere la scuola, sono carichi di energia e di buoni propositi ed hanno tanta voglia di ritrovarsi con i compagni, raccontarsi e riprendere i vecchi ritmi. Infondo le vacanze troppo lunghe poi stancano.

Anch'io riprendo i ritmi lasciati qualche mese fà e con l'arrivo di settembre l'aria si é rinfrescata e non mi dispiace affatto ritrovarmi a casa tra le mie cose, le mie abitudini, i miei piccoli piaceri.

Ho ritrovato anche la voglia di mettermi ai fornelli, di fotografare e di correre al mercato in cerca delle primizie. Nonostante io adori l'estate per i suoi colori e per i suoi frutti succosi di sole,  l'avvicinarsi dell'autunno coi i suoi frutti di colore rosso e viola ed i profumi del bosco mi piaciono moltissimo.

Frutti di bosco con meringa

L'attrazione per i frutti di bosco é molto forte e sono adorati dai mie figli. Lasciare l'estate non vuol dire smettere di mangiare un buon sorbetto, delizioso e colorato con queste piccole bacche che solitamente accompagno con delle meringhe croccanti e da questa associazione m'é venuta l'idea di ricoprirli con una candida meringa che fa luccicare gli occhi solo a guardarla per la sua bellezza ed una voglia irrefrenabile di mangiarne tanta a grosse cucchiaiate.

Due ricette golose con le quali voglio dare il benvenuto al mese di settembre.

Si è verificato un errore nel gadget