lunedì 17 gennaio 2011

Un semplice Babà al rum

Babà al rhum
Version française en bas
Era da tempo che volevo fare il babà. Ho sempre pensato che per realizzarlo ci volesse troppa attenzione, saper fare, non so' perché mi dava l'idea, quando ne mangiavo vogliosamente uno, che sarebbe stato difficile realizzarlo ugualmente cosi' buono, e rimandavo.
Al volo, proprio sabato pomeriggio, compro il libro Babas ed. Solari di Esterelle Payany. La copertina in vista mi ha subito attratta e nonostante non fosse tra i libri in saldi, come invece altri della stessa edizione, l'ho comprato.
Contiene una varietà succulenta e invitante di ricette di come accompagnare  questo dolcetto per me molto napoletano, almeno era quello che pensavo fossero le sue origini invece pare appartenere, secondo una leggenda, al re polacco Stanislas Leszcynski, nome difficile da pronunciare...ma potrete leggerne tutta la sua graziosa e curiosa storia in questo sito: Baba.it.

Nel libro di cui sopra ci sono due differenti metodi di realizzazione del babà, , una veloce senza lievitazione  e l'altra metodo tradizionale con livito di birra.  Per questo mio esordio ho scelto la prima, (conseguenza di una domenica passata nel godermi il sole e la pigrizia) abbastanza diversa come consistenza  dell'originale ma soddisfacente per gustare, senza troppo aspettare, il mio primo babà.
La ricetta
Per 12  mini baba
3 uova (bio di preferenza)
5 cl di latte intero
150 g di farina
50 g di zucchero
2 cucchiai di olio di girasole (o altro ma comunque neutro)
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
Cacao amaro in polvere
Per lo sciroppo:
140 g di zucchero di canna
20 cl di rum
40 cl di acqua

Accendete il forno a 180°C. Separate i tuorli dagli albumi e montate i tuorli con lo zucchero finché diventino ben spumosi. Versare il latte e l'olio e mescolare bene. Aggiungete la farina setacciata ed il lievito. Montare gli albumi a neve ferma con un pizzico di sale ed incirporarli lentamente all'impasto. Imburrare le formine da baba (io ho utilizzato delle formine semisferiche) e versare l'impasto di un terzo. Infornare per 20 min.

Preparate lo sciroppo:
In una casseruola versare l'acqua e lo zucchero, far bollire mescolando per scioglire completamente lo zucchero, versare il rum . Spegnete la fiamma e riservate.

Togliere i baba dalle loro formine ancora caldi e metterli nei bicchierini (o se preferite in una grande casseruola) punzecchiateli con un ago in difersi punti. Versate lo sciroppo ancora caldissimo sui baba in modo che  venga ben assorbito, lasciateli 5 minuti. Rigirateli più volte nel liquido in modo che i baba siano ben impregnati nello sciroppo.
Lasciate i baba al fresco nel loro sciroppo almeno otto ore prima di essere serviti. L'ideale é di prepararli il giorno prima, bagnandoli regolarmente con lo sciroppo. Serviteli e cospargeteli di cacao amaro (facoltativo)
ps: per i bimbi ho imbevuto i baba nel succo d'arancia riscaldato e con poco zucchero ma tanto cacao

Version française
Babà al rhum
Babas express au rhum et au cacao
Pour 12 minibabas
150 g de farine
3 oeufs
50 g de sucre en poudre
5 cl de lait entier
1 sachet de levure chimique
2 c à s d'huile neutre (arachide,tounesol....)
Pour le sirop
140 g de sucre roux
20 cl de rhum
40 cl d'eau
Préchauffez le four à 180° Séparez le blancs des jaunes d'oeufs. Battez les jaunes avec les sucre jusqu'à ce que le mélange blanchisse. Versez le lait et l'huile. mélangez bien, pius ajoutez la farine et la levure chimique. Battez les blancs à neige avec le sel et ajoutez-les délicatement à la pâte. Beurrez vous moule à babas (j'ai utilisée des moule demi-sphérique ), remplissez-les aux deux tiers. Mettez les babas au four et laissez cuire 20 min. 
Préparez le sirop
Dans une casserole mélangez l'eau et le sucre, portez à ébullition en mélangeant jusqu'à ce que le sucre soit parfaitement dissous, ajoutez le rhum, couvrez et réservez.

Démoulez le babs chauds dans un plat creux ou dans de jolies verres, percez-les en plusieurs endroits à l'aide d'une aiguille pour permettre au sirop de s'infiltrer à coeur et versez le sirop brûlant en plusieurs fois. Laissez les babas absorber le sirop 5 min, puis retournez-les enfin qu'ils s'imprègnent de tous côtés.
Laissez le babas dans un endroit frais jusqu'à consommation. Ils doivent baigner dans leur sirop 8 heures au minimum, l'idèal étant de les faire la veille. Servez avec du cacao en poudre.

19 commenti:

Angela Maci ha detto...

Ciao Patrizia e buon lunedì a te che mi hai deliziato a prima mattina con un piccolo babà incantevole. Io adoro questo tipo di dolce, quando vado a Napoli ne mangio sempre in eccesso ma ne vale la pena. Come prima volta, devo dire che ti sono venuti deliziosi.
P.s. anche io come te se sono attratta dalla copertina e dal contenuto, compro i libri non in saldo. Siamo appassionate, è normale sia così.
Un bacio e ancora complimenti. Mi cimenterò presto anche io.

Dana ha detto...

Non hai seguito la ricetta canonica ma il tuo ha un bellissimo aspetto. Bisogna provarlo!
Buona settimana!

Virginia ha detto...

Tu ed Edda siete sincronizzate oggi...e coalizzate per farmi venire le voglie!!! Mannaggia a voi!

Ady ha detto...

Compliemnti, il babà non è così facile da fare, mi piace molto la tua versione finger, bella e pratica da mangiare, interessante lil procedimento, da provare, un bacio grande e buon inizio settimana :)

Onde99 ha detto...

Ma tu ed Edda vi siete messe d'accordo per farmi rimpiangere di non averne mai assaggiato uno decente che non mi inebetisse totalmente da quanto era inzuppato di rhum?

Milen@ ha detto...

Lo voglio fare: ho un certo timore, ma devo provare :D
Bella l'idea di servirlo nel bicchiere :D

Wennycara ha detto...

Semplice, ma irresistibile, anche per me che non amo questo tipo di pasticceria!
Un abbraccio,

wenny

Gloria ha detto...

Mai fatto un babà, come te prima ho anche io un certo timore reverenziale verso questa preparazione... Questa preparazione istantanea mi piace molto, è un modo ottimale per superare il timore iniziale!

Francesca ha detto...

Ah però...che versione veloce, veloce!!!

Mirtilla ha detto...

il baba'nn e'mai semplice tesoro,e tu con questo tocco lo rendi unico :)

Erica ha detto...

Semplice un babà?! eheh modesta ;)
ti dico solo che a me non piacciono i babà con la tua presentazione un pensierino che lo farei.. sembrano così golosi ^_^

Elga ha detto...

Che tentazione irresistibile! E bravissima tu!!!
I babà non sono lievitato per tutti!
Grazie per le tue parole al mio post, ti abbraccio forte

Gio ha detto...

ma oggi è il giorno del babà? da edda ne ho appena visto uno! :)
anche il tuo ha un aspetto davvero goloso!
io non l'ho ancora mai fatto, timore reverenziale x un dolce così 'importante'
(sono del sud) ma prometto che ci proverò :)

Patrizia ha detto...

Grazie ragazzi del vostro passaggio :))) mille baci^^

Gianni ha detto...

Avevo pure io un certo timore verso il babà.....ma adesso non più, ciao Gianni

Eleonora ha detto...

buonissimo il babà, non l'ho mai fatto in piccolo, sempre in grande, un enorme ciambella, ho sempre avuto timore dei piccini.
grazie del tuo passaggio sul mio blog, leggo che sei a Parigi...io vivo un po' più al sud, a Bourges e vado a Parigi abbastanza spesso, a trovare mio cognato.
un bacione, a prestissimo

Meg ha detto...

Che Delizia! i Babà al Rum...li amo!io di solito vado in pasticceria a comprarli,ma ora ho la ricetta! :) bravissima!

sonia ha detto...

Ma che brava!!!!! Spettacolari!!!! Ricetta ricca di fantasia e foto bellissime!

Aiuolik ha detto...

Anche io vorrei tanto preparare il babà ma, anche io, sono sempre stata frenata dal pensiero che fosse difficile e laborioso... Devo cambiare idea? Sappi che mi stai tentando molto, fortuna che i dolci li riservo per gli inviti a cena, altrimenti non riuscirei a contenermi!

Si è verificato un errore nel gadget