martedì 29 marzo 2011

Insalatine aromatiche, pesto nero e le ultime arance

Carote al vapore con uvetta e pesto nero

Questo fine settimana é stato un po' faticoso, forse perché il cambiamento dell'ora stanca un po' anche se  adoro questo periodo...finalmente la primavera c'é con tutti i suoi benefici sul morale, sulla pelle, negli occhi e, la respiro profondamente.

Pero' non avevo voglia di fare granché se non sdraiarmi al sole,  ma ahimé, il sole questo fine settimana  si é nascosto sopra grosse nuvole che preannunciavano la pioggia e che é arrivata puntualmente. 

In primavera mi piace anche la pioggia.

Per questo la mia cucina non é stata molto produttiva, ho solo preparato delle insalate e mi sono finalmente decisa ad utilizzare l'aglio nero......

Carote al vapore con uvetta e pesto nero

Immagino che qualcuna di voi se lo sia chiesto," la fine di quell'aglio strano"   !!!, bé,  anch'io a dire la verità, visto che l'avevo ben conservato in frigo ( non so se era il caso ma per quello che é costato!!!!) come se fosse un tesoro da custodire.

P1140045

Non sapevo bene come utilizzarlo se non mangiarlo come una caramella mou tanto é buono, dolce, "agreable" nella bocca, morbido proprio come una prugna.
Ma siccome erano circa 8 spicchi, dopo averne mangiati due, tre, quattro spalmandoli su una fetta biscottata, ho trovato l'idea, "banalissima" di un pesto.


Patatine novelle ,polpo e insalatina tenera condite con pesto nero - Baby potatoes, octopus salad  with pesto black

Avevo anche acquistato un polpo garantito dal mio prescivendolo "tenero". Gli ho chiesto gentilmente di pulirmelo, garbatamente l'ha fatto senza alzare il sopraciglio sx e trovare la scusa che c'erano clienti in attesa di essere serviti. L'ho ringraziato con simpatia ;-)




Tortine all'arancia con salsa all'arancia e gocce di cioccolato

Infine ho preparato delle tortine deliziose con le ultime arance.


Pesto nero
5 steli di coriandolo
5 steli di prezzemolo
20 foglie di basilico2 spicchi d’aglio nero *
1 cucchiaio di pistacchi di bronte
1 dl di olio di colza
1 cucchiaino di sale grosso
1 cucchiaino di pepe nero in grani

Lavare bene le foglie delle erbe aromatiche ed asciugarle con uno strofinaccio pulito. Mettere tutti gli ingredienti in un mixer. Mixateli non troppo finemente, aggiungendo gradatamente l’olio.( se preferite utilizzare il mortaio pestate tutti gli ingredienti insieme, aggiungendo l’olio poco per volta.)

* Non é facile trovare l'aglio nero in commercio io l'ho acquistato on line qui. Ovviamente se volete fare il pesto usate tranquillamente dell'aglio rosa togliendo la parte intena verdina (il germe) per impedire il gusto troppo forte e fastidiosi problemi di alito.  Se volete ottenere l'effetto nero aggiungete delle olive nere tritate, il gusto é completamente differente ma buono lo stesso.

P1130732

Insalata di carote al pesto nero
6 carote novella
2 cipollotti
1 cucchiaio di uvetta sultanina
2 cucchiai di aceto di mele
Sale e pepe
2 cucchiai di pesto nero

Fate scaldare un litro di acqua in una grande pentola. Lavate le carote e sbucciatele. Tagliatele a rondelle e mettetele in un paniere perforato per la cottura a vapore. Inseritelo nella grande pentola, coprite con un coperchio e fate cuocere 5 mn.

Tagliate i cipollotti a fettine sottili e mettelete in una ciotola con l’aceto di mele e l’uvetta sultanina, il pesto nero ed infine le carote ancora calde. Mescolate bene gli ingredienti, aggiustate di sale e copritele di un film alimentare lasciandole raffreddare ( in questo modo tutti gli aromi ed i profumi saranno assorbiti dalle carote) servitele fredde.

Insalata di polpo con patatine novelle e aglio nero

Insalata di polpo e patate novelle


1 polpo da 1 Kg già pulito e spellato
1 kg di patatine novelle
10 cl di vino bianco secco e fruttato
1 foglia di alloro
mezza cipolla
1 costa di sedano
una carota
1 cucchiaio di aceto
sale
Pesto nero per condire

Qualche foglia di insalatina mista. (facoltativa)
Portare ad ebollizione abbondante acqua con la foglia di alloro, le verdure ed un cucchiaio di aceto.
Intanto lavate bene il polpo sotto l’acqua corrente
Quando l'acqua bolle, immergere il polpo nell'acqua e abbassare il fuoco al minimo, non deve bollire forte ma solo fremere.
Coprire e cuocere per 40 minuti, la carne dovrà essere tenera. Attenzione a non prolungare la cottura oltre il dovuto per evitare che la carne indurisca.
Toglierlo dall'acqua, e tagliarlo a pezzetti.
Mentre il polpo cuoce, cuocere in un cestello a vapore le patatine novelle con tutta la buccia ben spazzolate e pulite, per circa 20 . Verificate la cottura pungendole con i rebbi di una forchetta .
Scolarle, tagliarle in due.
In una grande ciotola, riunite il polpo e le patate ed versatevi sopra il vino bianco, appena sarà tutto assorbito , condite generosamente con il pesto nero, aggiungete del sale se occorre e una macinata di pepe nero e mescolate delicatamente, aggiungete infine le foglioline dell’insalata (facoltativa).
Servire tiepido o freddo.

Tortina all'arancia


Tortine all'arancia

1 piccola arancia bio
1 uovo
55 g di zucchero
80 g di farina di mandorle
1 cucchiaio raso di maizena
1/2 cucchiaino raso di bicarbonato di sodio
1 cucchiaio di zucchero a velo

Mettete l'arancia in una piccola casseruola e coprite d'acqua. Fate bollire, poi coprite e lasciate sobbollire per 30 minuti. Quando il frutto é tenero scolatelo e lasciate raffreddare. Tagliate l'arancia in due per togliere i semini e mixatela per ridurla in una purea.
Sbattete il tuorlo d'uovo con lo zucchero per almeno 5 min, finché il composto diventa spumoso e quasi bianco (come per lo zabbaione, insomma!), Aggiungete la purea dell'arancia, la farina di mandorle, la maizena ed il bicarbonato. In un'altra ciotola montate l'albume a neve ben ferma aggiungendo lo zucchero a velo. Quando é bello lucido e brillante incorporatelo con una spatola all'impasto precevente.
Preparate delle formine in silicone, o dei pirottini oppure delle formine in ceramica ben imburrate e distribuitevi il composto. ( io ho usate delle formine in silicone della Silikomart) -
Accendete il forno a 180°C. e fate cuocere per 25/30 minuti circa, verificate la cottura con uno stecchino. Lasciate raffreddare prima di servire accompagnandole di salsa all'arancia.

Tortina all'arancia

Salsa all'arancia con goccie di cioccolato
2 arance bio
50 gr di burro
100 gr di zucchero di canna
5 cl di Grand Marnier
150 g di acqua minerale

Lavare le due arance e tagliare la buccia con il rigalimoni. Tagliarle a vivo eliminando la parte bianca e ricavare solo la polpa e riservare. In un pentolino far sciogliere il burro con lo zucchero, mettere la buccia delle due arance e caramellare. Sfumare con il Grand Marnier, aggiungere la polpa delle arance a pezzetti, l'acqua e versare nel mix, mixare il tutto; Filtrare e servire insieme alle tortine.

26 commenti:

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao! troppo particolare questo pesto, lo vogliamo provare1 peccato per l'aglio nero però che non sappiamo dove trovare...
Tantissime belle idee e originali!
baci baci

Letiziando ha detto...

Post ricchissimo costellato da fotografie una più bella dell'altra e ricette altrettanto gustose, originali e fantasiose :)

Bacio e buona giornata
diariodicucina.blogspot.com

Acquolina ha detto...

primavera nell'aria, nemmeno io avevo voglia di cucinare ma le tue insalate son fantastiche a cominciare dal polpo, che adoro, e poi le tortine all'arancia con lasalsa, che profumo! baci!

silvia ha detto...

arancia frullata con la buccia? la forma e le foto fantastiche. dopo un sabato passato a preparare piadina per cena con amici, io ho sfruttato la domenica nuvolona per un giro lungo in bici. tornare che c'era ancora luce ...bellissimo.

Simo ha detto...

Deliziosi questi dolcetti...e che dire di tutto il resto? Un pasto super-raffinato e colorato al contempo!

Milen@ ha detto...

Sì sì il cambio dell'ora legale stanca, ma dopo i primi giorni di adattamento, si recuperano le energie e si gode delle ore in più di luce .....

Mi piice moltissimo l'insalata con le carote cotte a vapore che il pesto nero esalta alla perfezione, l'insalata di polpo è una tentazione e le tortine profumatissime sono il degno completamento di questo menu fatto di sapori intriganti e inediti :D

Blueberry ha detto...

è tutto splendido e nella sua semplicità delle insalatine c'è quel tocco magico regalato dagli aromi...meno male che eri un po' pigra!!! ;)

Patty ha detto...

Patriiiii che bello! Che cosa incredibile l'aglio nero, e quanto è tristemente vasta la mia ignoranza. Mi sono letta il tuo post come quando mangi con ingordigia qualcosa che ti piace troppo. Qui in Italia non l'ho mai visto davvero, ma adesso proverò ad indagare. Sono certa che troverò altri sprovveduti come me. Adoro le tue ricette, una ventata di semplicità e gusto. Salutami quella ville che mi manca tanto. Un bacio, Pat

Gianni ha detto...

Prima scrivi che sei un pò stanca, che non hai voglia di fare granché.....e poi te ne esci con un menù così! E quando sei più attiva che combini?? Bravissima, baci

annalisa ha detto...

che piatti bellissimi!!

Onde99 ha detto...

Sono sempre più incantata dalle foto... sebbene minacciasse pioggia sembra sempre che casa tua sia inondata di sole!

Angela ha detto...

che foto !!!! lasciano l'acquolina in bocca !!!

Eleonora ha detto...

non ho parole. leggo, rileggo ma le foto parlano da sole. sei fantastica!

sonia ha detto...

Meraviglioso questo menù meravigliose le foto e le ricette!! Davvero da gran gourmet! Complimenti!

Oxana ha detto...

Bellissimo menù, Patrizia! Ho già visto le foto e aspettavo il tuo post per vedere queste meraviglie:))
Bacione

Aiuolik ha detto...

Aglio nero, questo sconosciuto... Nel mentre che mi documento ti rubo una tortina all'arancia :-)

Gio ha detto...

con quest'aria primaverile le insalate sono quello che ci vuole! :) il dolce meglio di no, sono a dieta :)
hai ragione il cambio di ora mi ha fatto passare una domenica 'in letargo'...

Alessandra ha detto...

Tutto buonissimo e bellissimo, le foto poi, una piu' bella dell'altra!!!

ciao
Alessandra

Alessandra ha detto...

PS

se non ti dispiace metto il tuo link nella mia lista dei blog :-)

ciao
A.

Edda ha detto...

Quante idee, spunti, tra l'inverno e la primavera...Mi piacciono questi tuoi post sereni della domenica, trasmettono calma anche a me e poi che foto fresche!
Adesso devo andare a cercare questo gioiellino nero :-) Baci

donna ha detto...

Piace a me, sicuramente da provare! Come tutte le tue ricette!

Patrizia ha detto...

Grazie !!!!!! mille a tutte :)

Alessandra, no non mi dispiace affatto grazie!

Edda, sono sicura che non sarà difficile trovare quel gioiellino ;-)

Grazie!!!!

Giulia ha detto...

Ecco, io dell'aglio nero non sapevo niente prima di leggere qualcosa da te.. Certo che ogni volta trovi delle chicche incredibili!
Adoro il polpo e credo, amerei anche il pesto nero!
baci

sara b ha detto...

il tuo mitico aglio nero... che bella cosa usarlo così! e poi pure io ho "pestato" ieri :D

Wennycara ha detto...

Pat: quanto ti vorrei abbracciare! E' così poetico e delicato quel che scrivi, cucini, fotografi... cioè, è così che ti percepisco :)
Un abbraccio virtuale,

wenny

p.s.: e le ricette sono super interessanti, ovviamente!

Günther ha detto...

una gran bel menù, un modo per utilizzare il pesto l'aglio nero come filo conduttore di ricette semplice che sono valorizzate dalla capacità di sapere accostare ingredienti con gusto :-)

Si è verificato un errore nel gadget