lunedì 7 marzo 2011

Nella mia valigia c'erano......

fagioli,bruschette arance

Nei 20 chili consentiti dalla compagnia aerea, nella mia valigia c'erano 10 chili di Calabria. Pochi ma sufficienti per portarmi appresso qualche  bontà e odore familiare. C'é sempre in me quell'animo di espatriata che nonostante la pasta, il formaggio, le verdure io le posso sempre trovare qui , il vizietto non mi passa e forse non ho neanche la voglia di farmelo passare.  Saro' antica e nostalgica ma come i nostri antenati emigranti io il panino con la frittata  o la cotoletta preparata da mamma lo mangio ancora e non me ne vergogno affatto.
C'erano delle arance, dei limoni, del formaggio di capra, del finocchietto selvatico delle rape fresche del giardino e del rosmarino fiorito e poi ancora della pasta, dei fagioli secchi, della farina, dei biscotti di mamma, delle mandorle e dei pistacchi e perfino un panetto preparato con la pasta madre che sono riuscita a exporatare da qui.

Quando all'aereoporto CDG aspettavo la valigia ero inquieta...chissà se qualcuno ne avrà annusato il contenuto,  mi chiedevo!!!

Sistemate tutte le derrate alimentari,  preoccupandomi di conservare con attenzione le verdure fresche che parzialmente ho congelato , sono  passata inevitabilmente all'azione per cui il mio fine settimana pieno di luce e di tanto sole é stato riccho di odori, aromi essenze che mi hanno riportato a casa senza grossi traumi...si sà il rientro dopo le coccole della mamma a qualsiasi età fanno sempre bene e mancano!!!!

Cannelini con il finocchietto selvatico, limone confit al miele

Zuppa di fagioli bianchi con limone confit al miele e finocchietto selvatico.
400 g di fagioli bianchi secchi
1 spicchio d’aglio
2 carote
2/3 rametti di finocchietto selvatico
½ limone confit al miele
4 cucchiai di miele
4 cucchiai di olio evo
Sale e pepe
Mettete i fagioli a bagno in acqua tiepida per 12 ore circa.
Lavateli dalla loro acqua e metteteli in una pentola a fondo spesso coperti di acqua fredda. Fateli cuocere aggiungendovi uno spicchio d’aglio in camicia, due carote lavate e tagliate a pezzetti e qualche rametto di finocchietto selvatico. Alla fine della cottura salate i fagioli.
In una padellina versate 4  cucchiai d’olio evo e mezzo limone confit al miele tagliato a listarelle. Fate giusto riscaldare l’olio a temperatura bassa per qualche minuto in modo tale che   possa assorbire l’aroma del limone senza friggere.
Distribuite i fagioli caldi in 4 ciotoline e versateci l’olio aromatizzato, un pizzico di pepe macinato al momento ed un cucchiaio di miele su ogni  ciotolina e servite.


Crema di cannellini alle acciughe,capperi e olio di Calabria

Crostini di pane casareccio con crema di cannellini
200 g di fagioli cotti
1 spicchio d’aglio (togliete sempre il germe  interno)
4 fiori di rosmarino 
3 acciughe marinate
1 dl di olio evo
1 cucchiaio di capperi dissalati o anche in conserva
sale e pepe
Mettete tutti gli ingredienti nel mixer tranne l’olio e qualche capperino. Mixate il tutto fino a che diventi una cremina aggiungendo gradatamente l’olio. Mescolate infine i capperi lasciati integri e aggiustate di sale e pepe nero se occorre.
Servite su crostoni di pane passati sotto il gril e dei pomodorini ciliegia confit al forno con un filino d’olio evo aromi di origano e basilico un pizzico di fior di sale e passati in forno a confire per circa 20 mn. a 180°C.

Financier al cioccolato e arancia - Financier chocolate and orange

Financiers al cioccolato e arance
200 g di cioccolato fondente 70% di cacao
70 g di burro
50 g di farina
70 g di zucchero a velo
50 g farina di mandorle
½ cucchiaino di bicarbonato di sodio
4 albumi d'uovo
1 / 2 cucchiaino di estratto di vaniglia liquido ( facoltativo)
1 arancia biologica ( sostituibile anche altra frutta come lamponi, fragole, banane)
Tagliate l’arancia a vivo e poi a fette che dividerete in due. Riservate.

Accendete il forno a 200 ° C.
Rompete il cioccolato a pezzetti e fatelo sciogliere a bagnomaria o nel microonde insieme al burro in una c
In una ciotola, unire la farina, lo zucchero e la farina di mandorle ed il bicarbonato. Incorporare gli albumi leggermente sbattuti senza montarli. Mescolare fino ad incorporare progressivamente gli ingredienti secchi ottenere un impasto liscio. Quindi aggiungere il burro fuso e il cioccolato e l’estratto vaniglia.
Riempire degli stampini in silicone o anche dei pirottino (generalmente questi dolcetti hanno la forma rettangolare ma non ha importanza se in casa non avete questo tipo di formine) .
Disponete delle fettine di arancia ed infornate per 12minuti. Lasciar raffreddare.

47 commenti:

Greta ha detto...

Che bello portarsi dietro gli odori di "casa" anche quando sei lontana...una volta l'ho fatto anche io...ma sono stata miseramente "beccata" e mi è stato sequestrato un salame, andandomene gli ho anche consigliato il vino giusto da abbinarci!!! ;)

Milen@ ha detto...

Quel finocchietto io l'ho assaggiato: da allora ci penso ed ho intenzione di piantarlo anch'io: chissà se riesco a farlo vegetare!
I limoni confit con il miele non li ricordavo più e li trovo perfetti con i fagioli :D
i financiers. bè, mi hanno conquistata e come potrebbe essere altrimenti?

Ago ha detto...

Eh beh...come darti torto Patrizia! :-D
I sapori ed i profumi di casa ci rendono tutto più bello e non è strano tutto quello che dici, anche per il panino con la frittata e la cotoletta! Mia mamma non c'è più per farmeli, ma ormai sono sapori che ho dentro, ricordi che riproduco ogni volta possibile :-)
Bellissime queste ricette! Un utilizzo azzeccatissimo! :-D

Giulia ha detto...

Patrizia, faccio esattamente le stesse cose tue: carico la valigia con robe da mangiare ( e da bere), porto sempre il più possibile!
E, ritornando al mangiare, sono davvero ispirata alla crema di cannellini, stupenda!
La farò al più presto!
baci

Acquolina ha detto...

un carico prezioso! e l'hai fatto fruttare bene, che meraviglie che hai preparato!!! :-D

Patrizia ha detto...

Greta...oddio mi sarebbe davvero spiaciuto molto! una esperienza simile l'ho avuta con la Ryanair, mentre con l'alitalia tutto é filato liscio ;-)

Patrizia ha detto...

Milena, spero di rifarlo questa estate :)

Ago, mi angoscia l'idea di non avere più i miei genitori, come immagino a tutti, le mamme come i papa a qualsia età sono straordiariamente indispensabili, ci coccolano sempre allo stesso modo anche da adulti, io cerco di approfittarne più che posso ma sempre poco purtroppo! Grazie Ago ^^

Giulia, ti ci vedo ovvio a caricarti ma é normalissimo per noi stranieri. Un'abbraccio!

Acqualina, grazie mille!

Erica ha detto...

Come ti capisco...tu avevi un limite di peso però.. io questa estate da Pantelleria son venuta via in macchina, ti dico solo che a malapena ci entravamo in due ddopo che la nonna me l'ha pienata ^_^
Riassaggiare i profumi ed i sapori di casa è sempre meraviglioso!

Lo ha detto...

mi immagino quella bella valigia che nascondeva questi tesori di sapore e di cuore, questi pezzeti di te...le tue radici il tuo sangue....ricette mervigliose...la crema di cannellini la trovo stupenda! un abbraccio

Simo ha detto...

Bellissima idea la zuppa di cannelini voglio provarla, io che sono abituata ad associarli sempre con il cavolo nero. Grazie ciao

Oxana ha detto...

Ciao Patrizia,
bella cosa di portare dalla casa tutto quello che piace ma non li trovi al posto dove stai:))
Bellissime foto!
Bacione

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Ho un debole per le piante aromatiche e non vedo l'ora che inizi la primavera per vedere l'aiuola in piena fioritura
Grazie per l'anteprima :-)
Baci

Patrizia ha detto...

Oxana, si che li trovo ma non propfumati e autentici come quelli di casa mia...vuoi mettere?...oggi ho ricevuto l'avviso della posta ;-)

Simo, io purtroppo il cavolo nero non lo trovo spessissimo :) grazie!

Lo, generosa come sempre riesci a commuovirmi anche con poche parole! grazie mille!

Erica, ahhhh ma quando scendiamo in auto non ti dico cosa mi porto!!!!! se ci fermano siamo perduti, la macchina rischia di non ripartire più :)))

Eleonora ha detto...

oh! come ti capisco!!! anche io mi porterei dietro chili d'Italia nella valigia ogno volta che vado.
questi piatti sono uno più buono dell'altro!
bel post, carico di sapori della tua terra e di nostalgia.
un bacione

MMM ha detto...

che bontaà! e c'è gia aria di primavera!
passa da noi se ti va!
www.modemuffins.blogspot.com
baci baci
MMM

Patrizia ha detto...

Ma che spettacolo tutte queste cose che hai preparato!!! Le foto sono meravigliose!!! Un bacio

Max ha detto...

Che golosità che hai preparato, i fagioli sono deliziosi...scusa!!!! ma u peperoncinu non tu janasti? ciao e buon 8 marzo...

Patrizia ha detto...

Max, i peperoncini sono sempre a casa mia ;-)

Patrizia, grazie mille

MMM, si la primavera é alle porte finalmente!!!

Eleonora, impossibile privarmene grazie della tua visita! :)***

Genny @ alcibocommestibile ha detto...

io , come immagini, prenderei anche solo i dolcetti:D

Juls @ Juls' Kitchen ha detto...

un post profumatisimo, che mi è piaciuto un sacco, dai toni delle foto, così primaverili, alle ricette! ho ripensato alla valigia di Claudia e mi son mess aa ridere, ha tolto di tutto pur di poterci mettere la sua moka e due pacchi di caffè! e ci ha già inviato l'indirizzo per farsi inviare un pacco, rigorosamente di ocse da mangiare! :)
un abbraccio

Patrizia ha detto...

Juls, devo confessare che anch'io ho lasciato qualcosa in Calabria per farci entrare più cose,un paio di stivali ed una giacca che recuperero' ad agosto,abbiamo pesaso e ripesato in modo che tutto fosse in ordine per la dogana, diventati rigidissimi...oppure paghi! se ripenso alla scena mi vien da ridere pero' , cavolo!!!! cé l'ho fatta!

Genny, immagino si!

flo ha detto...

Spettacolari i fagioli col finocchietto...noi lo mettiamo nel macco di fave, crema ottenuta con le fave secche. Lo proverò sicuramente. Così come mi deciderò a fare il limone confit :)

Patrizia ha detto...

Twostella, io aspetto con ansia la mia piantina di citronnelle, che il gelo ha ridotto proprio male, spero riprenda splendida come prima, e quest'anno sono riuscita anche a far crescere il timo limone ed i rosmarino. Grazie mille!

Manuela e Silvia ha detto...

Tre bellissime idee molto delicate e con un particolare tocco di sole!
I crostini sono una vera chicca e anche i mini cake son ottimi!
baci baci

Patrizia ha detto...

Flo...si devo provare anche quello mai fatto :)

Manu e Silvia, grazie mille siete sempre carinissime ***

Rosalba ha detto...

Che splendido post, che splendide ricette. Fagioli con il finocchietto...uhaoo! per non parlare dei financiers...che bontà. Complimenti e baci

sonia ha detto...

Mi inchino davanti a questo post che è un capolavoro! Sei un'artista!

sonia ha detto...

ps auguri per oggi questa è per te e per le donne che leggono
Donna

Donna, non sei soltanto l'opera di Dio,
ma anche degli uomini, che sempre
ti fanno bella con i loro cuori.
I poetai ti tessono una rete
con fili di dorate fantasie;
i pittori danno alla tua forma
sempre nuova immortalità.
Il mare dona le sue perle,
le miniere il loro oro,
i giardini d'estate i loro fiori
per adornarti, per coprirti,
per renderti sempre più preziosa.
Il desiderio del cuore degli uomini
ha steso la sua gloria
sulla tua giovinezza.
Per metà sei donna,
e per metà sei sogno.

Rabindranath Tagore

spighetta ha detto...

Posso dire solo: che meraviglia!

Patrizia ha detto...

spighetta, grazie :

sonia, grazie per la poesia, bellissima:)

silvia ha detto...

mi piacciono le parole e gli abbracci di mamma. sono preziosi come i ricordi e le cose di casa.
la zuppa di canellini mi fa voglia. la mia collega ha puntato i crostini...col dito sul monitor quasi a toccarli. ahahh! per fortuna che gli uomini non ci vedono!

Gio ha detto...

è bello portarsi dietro un pezzo di casa :)
la mia cara amica antonella qui fa la spesa al mercato di alcune verdure e mette quello che può in valigia :)
golosa la zuppa di fagioli :P

UnaZebrApois ha detto...

una valigia piena di meraviglie!!!E che capolavori che hai creato!!!Sublimi!

Nepitella ha detto...

Tutto fantastico sai!!!
Ti capisco, ogni volta che vado a trovare mia sorella (lei vive in Spagna) riempio la valigia di profdotti italiani :))) E' giusto e bello che tu lo faccia, almeno secondo me. Un bacione grande

Edda ha detto...

E' sempre bello entrare nelle tua cucina e questa valigia fa' sognare. Mi piace la tua nuova "era", golosa e poetica. Un abbraccio forte

Eléonora ha detto...

Mon adorable Patrizia...Dans ton billet, je revois ma maman quand elle revenait de Sicile avec tout les cartons de nourriture. Oui, à l'époque l'avion était un luxe et c'était le train. Changement à Messina et puis l'arrivée à Licata chez mon grand-père. Que de bons souvenirs entre le parmesan, l'huile d'olive, les pâtes et les dolci....Merci pour ce moment de bonheur !

Patrizia ha detto...

Eleonora...gros bisous ;-)

Edda, anche tu + o - quando rientri da Roma? ;-) dolcissima anche tu, grazie!

Nepitella,come dire...é un bisogno d'Italia :)

Zebrina, grazie mille!

Silvia, gli uomini non capiscono le donne ;-)

Gio', :-)

Aiuolik ha detto...

So perfettamente cosa tutto si riesce a mettere in valigia e se ancora un po' mi fa sorridere, capisco che certi odori e certi sapori altrove non si trovano! Mi sembra che i tuoi 10 kg te li sei giocata proprio bene!

Veru ha detto...

L'ultima volta che sono tornata a casa, in Italia, ho fatto scorta di cibo e il mio bagaglio è stato riempito fino all'osso di prodotti locali. 10 Kg giocati alla perfezione perchè casa è sempre casa almeno per quel che riguarda la cucina :)

Mari e Fiorella ha detto...

Ciao...che bontà....mi piace tutto,ti dispiace se copio?buon proseguimento!!!!!!!

Patrizia ha detto...

Mari e Fiorella...noooooo, fate pure ;-)

Veru,siamo tutte uguali accidenti ;-)

Aiuolik, un'impresa difficile ma saggia ;-)

margot ha detto...

Bellissimo il tuo blog.
Baci
margot

Patrizia ha detto...

Margot, grazie!!!!

Gianni ha detto...

Che bello! Con questo post mi hai fatto venire la voglia di visitare la Calabria che, pur avendo un cugino d'adozione, non l'ho mai visitata! Bravissima, baci

Luca and Sabrina ha detto...

Avremmo riempito anche noi la valigia di cose buone, come resistere? Penso che avremmo anche oltrepassato il peso, siamo sempre al limite quando viaggiamo e per fortuna che in due i chili che possiamo portare sono 40! Da schiantarsi la schiena ogni volta! Che visione le cose buone che hai preparato, dalla zuppa di fagioli che ci intriga sempre, a quella cremina di fagioli che non tarderemo a provare anche noi, ci ispira tantissimo, ottima sui crostini, poi la tua presentazione è spettacolare e di grande effetto! Ma non ci faremmo certo mancare il dolce, davvero buonissimo anch'esso!
Bacioni e buona settimana
Sabrina&Luca

Le ricette dell'Amore Vero ha detto...

Ciao cara!!!
Sei invitata a partecipare al mio primo contest:
COSA SFORNO OGGI?
Iscriviti e passa parolaaaaaaaaaaa!!!
Un bacione!
Dada ^.^
http://lericettedellamorevero.blogspot.com/2011/03/cosa-sforno-oggi-primo-contest-delle.html

Sonia ha detto...

ahhaaha, anch'io a breve mi trasferirò in Inghilterra e ho già paura dei 15 kg della compagnia aerea, io vorrei portarmi mezza casa e mezza Liguria dietro. E poi tutti i miei barattolini, le mie piantine aromatiche, sarà difficilissimo già lo so! :-)
un abbraccio
sonia

Si è verificato un errore nel gadget