lunedì 10 ottobre 2011

Torta all'uva

Uva - Grapes
Non so se vi capita quando iniziate a leggere un libro che vi prende talmente tanto, sin dalle primissime righe, che vi trascina dentro totalmente e che anche quando non state leggendo ci restate dentro, anche quando state lavorando, camminando per strada, facendo la spesa, stirando, spolverando o pasticciando in cucina la vostra torta preferita, c'é un'attimo in cui vi rimettete in quella storia, in quelle pagine, nell'ultima righa lasciata a metà, che vi fa venire una grande voglia di trovare un'angolo tranquillo e riprendere la lettura del seguito. Riaprire il libro e ritrovare quel piccolo segnetto che avevate dovuto porre per non perdere la pagina, la righa fino al punto e a capo, interrotti dal tempo che passa e finalmente continuare ad entrarci dentro, ad immedesimarvi, ad assorbire parola per parola, la frase, la storia. 
Uva - grapes
Ecco, questo  é un periodo che la mia mente é immersa in un libro.

In più libri a volte, che leggo contemporaneamente e che mi trascinano in mondi e avventure diverse che arricchiscono il mio pensiero e che mi fanno sentire libera di trovarmi ovunque. Ovunque, é anche un po' lontana da qui.
Torta al vino bianco e uva


La torta che ho scelto questo fine settimana era da più di un'anno che volevo farla. Segnata la ricetta in archivio gentilmente tradotta da Oxana l'ho presa dal blog di La Perla, prima già che lei la pubblicasse me ne ero innamarata qui. 

Mentre la torta era in forno mi sono seduta ed ho  aperto il mio libro.

Quando la torta s'é raffeddata lo affettata e l'ho gustata finendo le ultime pagine del mio libro.
Torta al vino con l'uva


Torta al vino con l'uva
Ingredienti:
200 g di farina 00
1 cucchiaino e  1/2 di lievito per dolci
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
160 g di zucchero
2 uova intere
1 cucchiaio di olio evo
1 cucchiaino di extratto di vaniglia
1 limone non trattato
180 ml di vino bianco
un grappolo di uva bianca
50 di burro + 1 cucchiaio di zucchero

Preparate una teglia rotonda di 22 cm di diametro, imburrata ed infarinata.
Mescolare la farina setacciata con il lievito ed il bicarbonato.
Nella planetaria mettere il burro a temperatura ambiente ed aggiungere lo zucchero (160 g) montare fino a renderlo spumoso. Aggiungere le uova , uno per volta facendo attenzione che il primo sia ben integrato nel burro e poi aggiungere il secondo uovo. Aggiungere l'olio, la vaniglia e la buccia grattugiata del limone , mescolare a velocità massima per 2 mn circa. A questo punto aggiungere gli ingredienti secchi ( farina,lievito,bicarbonato) alternando con il vino. Far girare le fruste per altri 20 secondi  raccogliendo bene tutti gli ingredienti, con una spatola, intorno ai lati del boccale della planetaria. Versate l'impasto nella tortiera.
Lavate l'uva e liberate i chicchi dagli acini. Infarinatela con un cucchiaio di farina e chiccho dopo chicco sovrapponetelo e spingendo leggermente nell'impasto.
Infornate a forno preriscaldato 190°C. per 25 mn. Nel frattempo fate scioglire 50 g di burro e mescolatevi lo zucchero. Trascorsi i 25 min. togliete la torta dal forno e con un pennello spennellatela del burro zuccherato facendolo assorbire dalla torta. Rimettete la torta in forno per altri 15/20 min. La superficie dovrà risultare dorata (fate la prova dello stecchino che dovrà risultare secco. Lasciatela intiepidire 10 min. Con delicatezza rivoltate la tortiera su di un piatto e successivamente rivoltatela su un'altro piatto. lasciatela raffreddare completamente. Cospargete di zucchero a velo (facoltativo).

15 commenti:

marina ha detto...

Mais quel est ce livre Patrizia?!!!! Tu me donnes envie!! (avant de travailler avec mon mari, j'étais bibliothécaire ;-)
Bon, en attendant, je note ce gâteau vraiment comme je les aime. Bonne semaine. Bisous. Marina

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao! eh si, questi sono i libri migliori che abbiamo letto: quelli che ti prendono dall'inizio alla fine....che li vivi nel quotidiano e non riesci a non pensarci!
Buonissima questa torta: delicata e morbida! con gli ingredienti di stagione poi..perfetta!
un bacione

Giulietta | Alterkitchen ha detto...

Che bella torta! E condivido il pensiero di chi mi precede... che libro è?!?!

Pupottina ha detto...

ciao patrizia
non male questa ricetta ;-)

buon lunedì

^________^

m ha detto...

Ciao, non riesco a capire quanto vino.
Buona giornata.
M.

Patrizia ha detto...

Marina,Pupottina, ho appena finito di leggere "Il tempo che vorrei" del bravissimo Fabio Volo...anzi sto leggendo tutti i suoi libri e ne sono letteralmente appassionata. Bravissimo lui stupende le storie. Esiste anche in versione francese. Grazie mille e buona giornata!

m, grazie mille per la segnalazione é stato un'errore di trascrizione, la quantità che ho utilizzato é di circa 180 ml (o se preferite 18 cl). Ho comunque rimesso a posto nella descrizione degli ingredienti. Grazie^^

Marina ha detto...

Beh, dopo la ricetta deliziosa vorrei proprio conoscere il titolo dei libri che ti appassionano :)

Patrizia ha detto...

Marina, leggo Camilleri, Volo Carofiglio e tanti altri libri gialli, grazie della tua visita^^

Lo ha detto...

si accidenti se mi capita....e mentre cammino, lavoro, faccio la spesa scrivo nella testa altri mille libri a conclusione di quello..e appena posso di nuovo dentro le pagine...facendone indigestione....la tua torta è splendida mi viene voglia di farla subito
un bacione

Patrizia ha detto...

Lo, e certo una magnifica indigestione, grazie ti abbraccio^^

Gio ha detto...

anche io sono un gran lettore e di libri così che ti trascinano dentro la storia ne ho trovati abbastanza, di quelli a cui pensi tutto il giorno fino a quando torni a casa per riprendere la lettura :)
ottima la torta all'uva
buona settimana

Rosa's Yummy Yums ha detto...

Che bella! Questa torte è siccuramente molto deliziosa.

Baci,

Rosa

Calogero ha detto...

Deve essere davvero buona...

Mela ha detto...

Io invece non riesco a capire quanto lievito: puoi aiutarmi? Grazie, ciao.

Patrizia ha detto...

Mela, ti chiedo enormemente scusa per il ritardo dunque, il lievito sarebbe un cucchiaino e mezzo = mezzo di bicarbonato!!!
grazie!

Si è verificato un errore nel gadget